Tuesday, January 29, 2008

Daniele Luttazzi copia!


ATTENZIONE: Le centinaia di battute copiate da Luttazzi sono riportate qui. Il seguente articolo è quello iniziale, scritto all'apertura del blog (Gennaio 2008: quando le battute plagiate nella lista erano "solo" una cinquantina) e non sarà più aggiornato. Lascio l'articolo nella versione originale in quanto testimonianza cronologica degli eventi, ma non ha più nessun valore, considerando la quantità dei plagi. Non avrei mai intrecciato una corrispondenza con Luttazzi per chiedere conto delle battute copiate se avessi saputo da subito che i plagi erano centinaia, né avrei preteso un "mea culpa". Il numero dei plagi e delle bugie è imbarazzantemente alto.

Da leggere anche le testimonianze di altri e questa vicenda.


Il video inchiesta (non realizzato da me) sulla questione e che mostra una piccola parte dei plagi di Luttazzi a confronto cogli originali è scaricabile da torrent:
http://www.torrenthound.com/torrent/a3b789f78851bd9b77134311db5d8b5ac2554775
Metterlo su youtube o altri servizi di streaming non ha molto senso, perché la Krassner (aka Luttazzi) ne richiede prontamente la rimozione.


Prima di tutto voglio dire che sono sempre stato (finora) un grande ammiratore di Luttazzi e che conosco a memoria tutti i suoi monologhi a teatro e i suoi libri, insomma qualsiasi battuta. Ed è proprio ciò che mi porta a scrivere questo post.

DUBBIO INIZIALE

Una volta scrissi a Luttazzi per chiedere come mai il comico americano Emo Philips aveva nel repertorio alcune sue battute (ne cito alcune qua):

People come up to me and say, "Emo, do people really come up to you?"

I ran three miles today... finally I said, "Lady, take your purse."

I always wanted a beautiful loving wife and she always wanted to be a citizen.


Mi rispose che dal 1999 (post Barracuda) collabora con HBO e Comedy Central e che passa sue battute a comici americani come anche Jay Leno. Quindi, mi ero (erroneamente e vedremo dopo perché) messo l'anima in pace. Adesso, qualche anno dopo, ho scoperto insieme ad un mio amico, ovvero colui che mi ha linkato una battuta di Hicks identica a quella di Luttazzi e che è stato l'incipit di questo post, battute di comici che le hanno scritte ben prima del '99. Prendiamo ad esempio Bill Hicks (morto di cancro nel 1994). Ecco qui alcune battute che ho trovato su wikiquote (quindi nemmeno a dire che ho visto gli spettacoli o letto i libri). Le parti combacianti con le battute italiane di Luttazzi sono in grassetto.

Not all drugs are good. Some … are great.

I actually did that act one night in the south. Then, after the show, these three rednecks came up to me. "Hey, buddy! We're Christians and we didn't like what you said." I said, "Then forgive me."

And by the way, that 3 month old kid in your belly is not a fucking human being, okay? It's a bunch of little congregated cells. You're not a human … till you're in my phone book.

I'm sorry if anyone here is Catholic. I'm not sorry if you are offended, I'm actually sorry – just the fact that you're Catholic. Gotta be one of the most ludicrous fucking beliefs ever. Like these vampire priests sink their twin fangs of guilt and sin into you as a child and suck your joy of life out of you the rest of your fucking existence.

Wouldn't you like to see a positive LSD story on the news? To hear what it's all about, perhaps? Wouldn't that be interesting? Just for once?
"Today, a young man on acid realized that all matter is merely energy condensed to a slow vibration … that we are all one consciousness experiencing itself subjectively. There's no such thing as death, life is only a dream, and we're the imagination of ourselves. Here's Tom with the weather."


Keith Richards outlived Jim Fixx, the runner and health nut. The plot thickens. You remember Jim Fixx? This human cipher used to write books on jogging. Now, what do you fuckin’ write about jogging? ‘Right foot, left foot, faster, faster, oh hell, I dunno, go home, shower.’ Pretty much covers the jogging experience, I do believe. Then this doofus goes out and has a heart attack and dies.... while jogging. There is a God. ‘Right foot, left foot, hemorrhage.

"Today a young man on acid, thought he could fly, jumped off a building, what a tragedy." What a dick! If he thought he could fly, why didn't he take off from the ground?

This is it, folks. This is the idea which has kept me virtually unknown for the past 16 years. I have watched my crowds dwindle. I am going nowhere, and nowhere quick, but, those of you who have children, I am sorry to tell you this, but they are not special. Wait! I know some of you are going: "What, what?" Let me just clarify: I know you think they're special … ha ha ha! I'm aware of that. I'm just here to tell you that they're not! Ha ha ha ha! Sorry. Did you know that every time a guy comes, he comes two-hundred million sperm? One out of two-hundred million – that load, we're only talking about one load – connected: Gee, what are the fucking odds? Do you know what that means? I've wiped nations off of my chest with a grey gym sock. Entire civilizations have flaked and crusted in the hair around my navel! […] I've tossed universes in my underpants while napping. Boom! A Milkyway shoots into my jockeyshorts: "Unngh … what's for fucking breakfast?!"

Cosa mi ha portato a pensare che siano (sic) copiate? Il fatto che sono pre '94 e che in quel periodo Luttazzi non collaborava proprio con nessuno in America (questo secondo la sua biografia su wikipedia). Inoltre, alcune battute nella versione di Luttazzi sono portate fuori contesto, come quella sull'agenda telefonica che, nella versione inglese, è inserita in un contesto ben preciso e plausibile. Quindi Bill Hicks è l'unico (apparte Emo Philips) ad avere battute in comune con Luttazzi? No, ne ho trovati altri. Per esempio George Carlin. Eccovi alcune battute sempre prese da wikiquote (quindi non è che ne ho potute leggere molte):

(questa è accreditata prima del '96 e nella versione di Luttazzi è modificata nella parte degli esempi)
Here's another question I have. How come when it's us, it's an abortion, and when it's a chicken, it's an omelette? Are we so much better than chickens all of a sudden? When did this happen, that we passed chickens in goodness. Name 6 ways we're better than chickens. See, nobody can do it! You know why? ‘Cause chickens are decent people. You don't see chickens hanging around in drug gangs, do you? No, you don't see a chicken strapping some guy into a chair and hooking up his nuts to a car battery, do you? When's the last chicken you heard about come home from work and beat the shit out of his hen, huh? Doesn't happen, 'cause chickens are decent people.

Religion easily has the best bullshit story of all time. Think about it. Religion has convinced people that there's an invisible man...living in the sky. Who watches everything you do every minute of every day. And the invisible man has a list of ten specific things he doesn't want you to do. And if you do any of these things, he will send you to a special place, of burning and fire and smoke and torture and anguish for you to live forever, and suffer, and burn, and scream, until the end of time. But he loves you. He loves you. He loves you and he needs money.

[The entire segment with the sun and the Joe Pesci praying (instead Luttazzi uses Monica Bellucci); Luttazzi puts togheter the sun worshipping joke and the Joe Pesci one]

If there is a god, may he strike this audience dead.

Un altro satirico pre '99 che ho trovato è Mort Sahl (nato nel 1927):

(la battuta di Luttazzi era fra Berlusconi e Rutelli)
Reagan won because he ran against Jimmy Carter. If he ran unopposed he would have lost.

Poi ho trovato Jerry Seinfeld (che non ho mai seguito molto):

Dogs are the leaders of the planet. If you see two life forms, one of them's making a poop, the other one's carrying it for him, who would you assume is in charge?

It's amazing that the amount of news that happens in the world every day always just exactly fits the newspaper.

Credo che si potrebbe fare una ricerca approfondita sull'argomento guardando i monologhi dei satirici americani, il problema è che poco o niente del loro lavoro arriva qui in Italia. Io non mi considero del tutto a digiuno di comicità straniera, anzi, tuttavia è vero che proprio la satira spesso è meno diffusa (anche perché spesso ha troppo mordente per essere molto popolare). Io Bill Hicks fino ad un anno fa non sapevo nemmeno chi fosse. Se Luttazzi ha copiato, la questione è molto grave. Anche perché in ogni spettacolo Luttazzi si lamenta di comici italiani come Grillo, Benigni & co. che gli hanno copiato una battuta (pure Bonolis). E su questo fronte Luttazzi è sempre stato molto, diciamo, "aggressivo"; non ha mai tollerato i plagi su se stesso, quindi voglio sperare che vi sia una spiegazione al materiale qui fornito. E ribadisco, io sono convinto che sia giusto poter modificare battute, l'arte va avanti così, una tecnica comica può avere infinite forme, ma queste battute sono l'esatta trasposizione in italiano della versione inglese. Questa battuta di Lenny Bruce è molto simile (ma molto) a una di Luttazzi:

If Jesus had been killed twenty years ago, Catholic school children would be wearing little electric chairs around their necks instead of crosses.

Trovo che la modificazione, in questo caso, sia accettabile. Anche la battuta per cui hanno chiuso pretestuosamente Decameron è simile a un'altra battuta che anche Hicks ha fatto, ma non c'entra nulla con quel che ho riportato in questo post. Inoltre, ho evitato di cercare fra quotes di gente come Jay Leno di cui so che Luttazzi è un autore. Anche su Chris Rock non sono sicuro, queste due battute sono post '99:

Everytime a man's being nice to you [women], he's offering you dick.

It's beautiful that abortion is legal in America. I love going to abortion rallies to pick up women, cause you know they're fuckin'. You ain't gonna find a bunch of virgins at the abortion rally, you might even see some clear heels! [referring to strippers]


Nel caso quel che ho scritto finora corrispondesse alla verità, allora sarei fortemente deluso e non andrei mai più a guardare uno spettacolo di Luttazzi, nonostante egli abbia, in ogni caso, dei grandi meriti civili. Sempre per dirla con Luttazzi: "by-passare i sottoprodotti e giungere agli originali". Ogni possibile spiegazione sarebbe gradita.

AGGIUNTE

La prima manciata di battute erano solo la punta dell'Iceberg. Tratto da wikipedia (me l'ha linkato una persona in chat):

Santorum is a sexual neologism proposed by American humorist and sex-advice columnist Dan Savage in 2003 to "memorialize" then US Republican Senator Rick Santorum from Pennsylvania due to the controversy over his statements on homosexuality. Savage asked his readers to submit new definitions for the term; the winning definition was "that frothy mixture of lube and fecal matter that is sometimes the byproduct of anal sex."

Vi ricorda nulla? Il cosiddetto giulianone!

Giungendo al surreale, qualcuno su un forum mi ha detto che anche la battuta sulla mosca che vola dritta è di Carlin. Ho controllato e in effetti:

You know how you can tell when a moth farts? When he suddenly flies in a straight line.

È incredibile, per anni Luttazzi sì è letteralmente lamentato per mezz'ora in ogni suo spettacolo teatrale che Bonolis una volta a Striscia aveva detto codesta battuta ed egli l'aveva copiata in primis da Carlin? Credo che ciò si possa considerare un ultraplagio. Su questa storia a quanto pare c'è stata una polemica perché qualcuno gliel'ha fatto notare. Luttazzi ha risposto che, oltre ad aver [sic] migliorato la battuta, lui l'ha inserita nel monologo per una specie di caccia al tesoro per i suoi fan che devono divertirsi a scovare le varie "citazioni". Chissà quanto saranno contenti gli ignari autori americani da cui ha preso le battute di questa stupenda mega caccia al tesoro. Vedremo...

Intanto, un'altra battuta di Carlin plagiata da Luttazzi:

(la versione di Luttazzi è su Berlusconi al posto di "americani")
I don't believe there's any problem in this country, no matter how tough it is, that Americans, when they roll up their sleeves, can't completely ignore.

Un amico mi ha passato la sequenza copiata da Luttazzi di Hicks sulle droghe, aggiungendo una battuta alla lista:

Guy on acid... [quoted above]

Positive LSD story in the news [quoted above]

[The joke with Keith Richards' brain, which, when on drugs, makes the sound of "Satisfaction".] That's him on drugs? Give him some more! Let's see what else he pumps out!

Keith Richards outlived Jim Fixx... [quoted above]


Secondo me, assolutamente inaccettabile: un'intera sequenza di cinque minuti plagiata (e non vi sono dubbi, dato che è dell'89)!

Un altro segmento che ho trovato con battute molto simili è quello di Carlin sul femminismo contro la guerra nel quale parla del fatto che gli uomini vanno in guerra solo per dimostrare chi ce l'ha più grosso; e che tutti i proiettili e le bombe hanno forma fallica ecc. Ok, Luttazzi dice nella sua versione che le guerre sono solo un modo di dire che "il mio dio ce l'ha più grosso del tuo [segue parte sul maschilismo e sulle bombe e i proiettili che hanno forma fallica]". Quindi, anche se questo magari non è da considerarsi un plagio, si riconoscono comunque i pattern. (ndr. Anche quella de "il mio dio che ce l'ha più grosso del tuo" è di Carlin!)

Mi è stata passata un'altra battuta (è divenuta una caccia ormai) di Carlin sicuramente copiata (l'apparizione di Carlin è pressappoco degli anni '70 a occhio e croce):

Farts are shit without the mass.

Anche questa io me la ricordo molto bene inserita nel contesto "fatti poco noti a proposito della scoregge" di Luttazzi.

P.S. Un cosiddetto uovo di pasqua (o citazione) che trovai anni fa è la poesia di Cummings trattata come battuta: "The voice of your eyes is deeper than all roses.". Ecco, quello è un uovo di pasqua; mica inserire battute di altri comici col proprio nome, col risultato che chiunque ignora la battuta originale pensa che sia di Luttazzi.

EPILOGO: EMO PHILIPS

Visto che mi era ritornato il dubbio, ho contattato Emo Philips riguardo alle tre battute citate all'inizio (più una che parla di un quadro donato anonimamente a un museo e lui che va alla cassa e dice: "il donatore anonimo sono io e lo rivoglio"). In meno di 12 ore mi arriva la risposta di Emo. Ecco un estrapolato della sua risposta:

the jokes referenced are all jokes that i wrote by myself, for
myself. i have not sold any of them to anyone.

the first , second and fourth jokes are from my album e=mo
squared, first released in 1985, and now on CD.

the third joke you mentioned (loving wife - citizen) is from my
CD "Emo", released in 2001.

all of the above jokes have also been performed on american
television programs.

thank you so much for getting involved!


Quindi, Emo non le ha acquisite né vendute da/a nessuno! E tre delle quattro battute che ho menzionato sono dell'85, altro che '99! Se le cose stanno così come sembrano, non solo Luttazzi ha copiato, ma anni fa mi ha anche mentito dicendo che è stato lui a passarle a Emo! Vediamo se riesco a contattare anche Carlin... Peraltro, ho provato a contattare anche Luttazzi com'è giusto che sia, ma non ha risposto alla mia email. Intanto, ho trovato un'altra battuta di Emo datata 1983 che Luttazzi ha usato (l'ho vista in uno spezzone su youtube di qualche minuto):

You know when you are in bed at night and your house starts making noises you don't hear during the daytime, like "Emo I'm going to kill you...". Well, I remember that song: [sings a song I don't know]. And I start whispering [makes sound of whisper]. And I feel a hand around my neck and a voice "thanks, I thought I'd never find you in the dark".

Ci tengo a precisare che io ho trovato una grande quantità di battute uguali grazie al wikiquote e a youtube, sarebbe interessante vedere quante battute uguali troverei assistendo a un intero spettacolo di uno di questi comici americani. Attendiamo il seguito...

ACCUSA

Non so come reagiranno le altre persone. Alcuni, forse, mi diranno che potevo stare zitto, perché comunque Luttazzi si è schierato per delle cause giuste. Ma io non credo a questa sorta di ragionamenti: il mezzo, a mio parere, conta quanto il fine. E non credo nemmeno che si possa tacere solo perché la scorrettezza è stata commessa da "uno dei nostri", per carità! Sicuramente questa faccenda verrà sfruttata per attaccare Luttazzi anche su altri fronti. Ovviamente, mi dissocio (ora e in futuro) da tali atteggiamenti. Ciò che io contesto a Luttazzi sono le seguenti cose:

a) di aver copiato
b) di aver mentito sul fatto di aver copiato
c) di aver camuffato i plagi con una specie di caccia al tesoro
d) di aver criticato gente che apparentemente gli aveva copiato una battuta
e) di averlo fatto anche quando la battuta non era neanche sua (vedi battuta di Carlin sulla mosca)


Addirittura, sfogliando wikiquote, ho trovato questa email di Luttazzi diretta a chi gestiva il suo personale wikiquote:

Ciao. Sono Daniele Luttazzi. Qualcuno degli autori Wikiquote mi ha chiesto se ero d'accordo sulla pubblicazione di alcune mie battute. Ok, ma solo una decina. Di più è approfittarsene. Non costringetemi a ricorrere all'avvocato. Ho scelto personalmente le battute pubblicate su Wikiquote. Sono nella versione corretta: in internet girano spesso versioni parafrasate. Se vuoi una conferma, scrivimi a info@danieleluttazzi.it. Ciao e buon lavoro.

Solo una decina di battute perché di più è approfittarsene? Ricorrere all'avvocato contro dei ragazzi che magari citano 30-40 battute come per ogni comico? E te quante ne hai copiate, Daniele, spacciandole per tue? Ben più di dieci! Anche tu, quindi, ne hai approfittato! E senza nemmeno chiedere consenso agli autori (ovvio, sennò col cazzo che sarebbero finite nei tuoi libri e nei tuoi show tali battute).

In quanto ex-fan di Luttazzi non posso nemmeno spiegare che sensazione vomitevole ho provato leggendo il materiale da me raccolto. Probabilmente, una maggioranza di persone continuerà ad andare a vedere Luttazzi a teatro e riterrà che, in fondo, non è che sia così grave e via dicendo. Io posso solo testimoniare che moltissime persone, come me, si sono schierate in prima persona a difendere Luttazzi in ogni occasione, contro qualsiasi sopruso e che adesso sono rimaste fortemente deluse. Plagiare deliberatamente l'arte, a mio parere, è persino peggio che non pagare le tasse, dato che in parte i soldi guadagnati sono introiti rubati ad altri. Tanto più che ritengo che i soldi siano l'ultimo dei problemi in questa vicenda. Il problema principale è spacciare il talento altrui per proprio. Senza nemmeno considerare che Luttazzi mi ha implicitamente (per email) mentito sull'aver copiato e che in ogni spettacolo (o quasi) ha tartassato tutti con lui che si sveglia ogni giorno e compone poemi, che il plagio è la cosa peggiore tra comici, che Bonolis gli ha copiato la battuta della mosca, che a lui le battute vengono "così" (facilmente, spontaneamente, genialmente) ecc. C'è chi obietterà che, nonostante tutto, Luttazzi ha un repertorio tutto suo e che quindi, in ogni caso, ha determinati meriti. A ciò posso solo rispondere con la frase di un ex-fan amareggiato almeno quanto me: "anche se il 99% delle sue opere è originale e scritta da lui ai fan come me e [nome] non gliene può fregare un cazzo, la credibilità non c'è più!". Mi dispiace creare un'ulteriore mini-divisione in un paese frammentato come l'Italia, ma ci sono cose su cui non posso sorvolare, e comunque la questione sarebbe, prima o poi, venuta alla luce, anche senza il mio (modesto) contributo. Non ho idea se questa faccenda avrà conseguenze legali, ma credo che sia giusto che chiunque sappia a chi appartenga realmente una battuta.

Una delle difese (lo dico in anticipo) assunte da Luttazzi potrebbe consistere nel fatto che molte battute sono state leggermente modificate. Ma questa non è una scusa, la battuta per non considerarsi un plagio deve cambiare nella sua essenza. Si può usare la stessa tecnica comica, ma non basta cambiare due o tre parole e arrivare alla stessa conclusione comica. Anche perché, altrimenti, già la trasposizione da una lingua all'altra tutelerebbe dal plagio, poiché impone spesso una differenza di parole e, trattandosi di paesi differenti (e a volte anche di periodi), di contesti. Sarebbe onesto da parte di Luttazzi, invece di difendersi (o, peggio ancora, attaccare), fare un "mea culpa" e cercare di correggere la situazione. Ad ogni modo, non spetta a me indicare condotte da seguire, diciamo solo che ritengo che gli ex-fan come me lo apprezzerebbero.

Fornisco, inoltre, una versione inglese del testo, cosicché anche all'estero comici come Emo Philips sappiano come stanno le cose e prendano le misure che più parranno loro opportune. Sarebbe quantomeno giusto che nelle future edizioni dei libri di Luttazzi vi fosse scritto il nome originale dell'autore (o ispiratore, volendo usare un eufemismo) della battuta (sempre che esse non vengano proprio rimosse, non so come funzioni e se vi siano implicazioni di questo genere).

Ringrazio Emo Philips per tutta la sua disponibilità e confesso di ammirare molto il suo lavoro. Spero che questo mio post contribuisca ad aumentare le file del suo pubblico.

DANIELE LUTTAZZI RISPONDE

SCAMBIO DI EMAIL

È trascorso quasi un mese da quando mandai la prima email a Luttazzi (prima di publicare il post); e oggi, finalmente, mi ha risposto. Il post è già stato visto da tante persone, vediamo se con la risposta di Luttazzi si può chiudere questa faccenda. Tutte le email sono riportate nella loro forma integrale, non ho cambiato nulla (e ci mancherebbe anche). Riporto prima l'email che ho mandato quando il mio era solo un dubbio e non una certezza:

Oggetto: Hicks, Carlin, Seinfeld, Philips, Sahl ecc.

Testo:

Caro Daniele,

volevo chiederti come mai alcune tue battute coincidono con quelle di comici americani. So che da '99 hai lavorato per HBO (secondo quanto dice wikipedia), ma almeno Hicks è morto nel '94.


Segue la scambio di corrispondenza di questi due giorni fra me e Daniele Luttazzi.

Daniele Luttazzi:

Caro Tyuuen, da anni organizzo per i fan ( lo spiego sul blog ) una caccia al tesoro. Consiste nello scoprire battute e poesie di celebri autori americani che inserisco qua e là nei miei libri/monologhi. Chi scopre i riferimenti vince un libro o un cd. Gli ultimi due vincitori sono stati Davide Prevarin ( il tema era Chris Rock) e Mauro Madeddu ( Bill Hicks ). Con internet, il riferimento di solito viene scoperto subito, ma non sempre. La citazione di una poesia di e.e.cummings ( inserita in Adenoidi nel '94 ) è stata individuata solo nel 2001!

Mi diverto così. :-)

Ciao.

Daniele


Io:

Sì e fui proprio io anni fa ad individuare la citazione di Cummings, peraltro.
Ho trovato tante battute non solo di Hicks, ma di molti altri. Anni fa ti scrissi per chiederti come mai avevi in comune battute con Emo Philips e te mi dicesti che era perché dal '99 collabori con HBO. Non mi rispondesti al tempo con questa cosa della caccia al tesoro. Peraltro, Emo Philips non sapeva nulla del fatto che gli hai preso (o citato) una decina di battute.Di battute "citate" poi, ne ho trovate un bel po' (veramente non poche) di diversi autori. Peraltro, la battuta della mosca (questo si sapeva già) era di Carlin. Perché hai accusato Bonolis (che per carità farà pure pena) di averti plagiato? Ha solo raccontato la battuta sulla mosca, semmai ha plagiato Carlin (anche se l'avesse scoperta nel tuo spettacolo, comunque avrebbe plagiato Carlin). Inoltre se ricordi tu stesso dicesti che lo stesso Bonolis aveva giustificato il plagio con la mera citazione, allora cosa c'era di sbagliato? Non importa che Bonolis sia Bonolis, anche se è una persona spregevole o comunque non è un comico. Il concetto qua è un altro, ovvero il distinguere cosa sia citazione e cosa invece sia plagio/copia.Secondo il mio modesto parere una citazione ha una caratteristica dalla quale è indissolubile, ovvero la capacità per il lettore (o l'ascoltatore) di intuire che quel testo sia riportato da un'altra fonte a prescindere dalla conoscenza o meno della fonte medesima. Nella scrittura si usa il corsivo o le virgolette o entrambi. Nel parlato in genere o si usano le virgolette in aria oppure si cita direttamente l'autore nella forma di "come diceva tizio...". Poniamo che nel tuo caso fossero metodologie troppo esplicite, considerando lo scopo della "caccia", comunque avresti dovuto mantenere la stessa caratteristica propria della citazione, lasciando a chiunque la capacità di intendere che tale fosse, per esempio cambiando il tono di voce o assumendo sempre una determinata posizione o espressione solo durante la "citazione". Altrimenti non fai né più né meno quello che ha fatto lo stesso Bonolis, ovvero plagiare. E qui veniamo a quale invece sia la caratteristica fondamentale propria del plagio, ovvero il copiare qualcosa di qualcun altro ottenendone così vantaggi personali, economici o di popolarità. E il risultato è proprio questo, dato che quasi nessuno conosce i comici americani e le loro battute. Ovvero, la maggior parte delle persone pensano che quelle battute ti appartengano. Questo per quanto riguarda la "citazione", ovviamente cambia quando la citazione è in realtà un mero riferimento parziale, magari anche decontestualizzato, come nel caso della poesia di Cummings, che era perfettamente legittimo. Infatti, essendo una frase molto particolare e detta in modo particolare poteva spingere l'ascoltatore/lettore a farsi una ricerchina per curiosità o a far sorridere chi quel poeta lo conosceva. Però non c'era un grande vantaggio personale diretto nel dire quella frase. Per intendersi, non avrebbe mai indotto il classico "sting", il breve rullo di batteria tipico della battuta, non avrebbe "alzato il punteggio" per dirla in modo brutalmente riduttivo.


Daniele Luttazzi:

Caro Tyuuen, mi scuso allora se con la mia risposta ti ho indotto a equivocare. Il mio carteggio americano è con autori di serie tv comiche. Con loro scambio idee e battute. Non ho mai detto di averlo fatto con Philips, però, nè so che se ne fanno gli americani delle mie battute, anche se ogni tanto Jay Leno ne dice qualcuna ( e la cosa mi fa molto piacere, ovviamente ). Quando Benigni, il mese scorso, ha ripreso su Raiuno la mia battuta Bindi/Bondi, a chi me l'ha fatto notare ho risposto:-L'avrà trovata degna del suo genio.- L'arte della commedia è commedia dell'arte: siamo tutti nani sulle spalle di giganti.

La questione Bonolis, però, è diversa e non riguardava la paternità di quella battuta ( che è di Carlin ) ma il fatto che Bonolis l'avesse detta in tv due giorni dopo averla sentita da me a teatro, come lui stesso mi ha confermato. Il paradosso divertente è che la battuta di Carlin la usavo come esempio delle battute generiche che la tv permette e chiudevo dicendo:-La cosa triste è che di tutto il monologo politico di questa sera, questa della scoreggia della mosca sarà l'unica battuta che ricorderete.- E qui c'era la risata che volevo, su una battuta che fa satira sui gusti del pubblico. Come volevasi dimostrare, da tutto un monologo di due ore su Berlusconi, Bonolis ha poi estrapolato quella!

La caccia al tesoro mi serve soprattutto per un motivo di difesa legale: ti chiudono un programma o ti citano perchè sei volgare, tu dimostri che gli esempi citati vengono dalla tradizione satirica antica e moderna. Un vecchio trucchetto di Lenny Bruce, ripreso anche da Hicks. Se rivelassi in modo evidente la provenienza, lo stratagemma non funzionerebbe. ( A sua volta, Hicks riprende temi e battute da Bruce, come Carlin ( l'opera OMNIA di Carlin è in pratica una lunga variazione sul monologo di Bruce "SEMANTICA" ); Bruce rifaceva pari pari Joe Ancis; Woody Allen rifà Mort Sahl e Groucho Marx; Robin Williams è addirittura una tal girandola di citazioni che certi comici evitano di esibirsi se in sala c'è lui, certi che riprenderà le loro battute a modo suo magari da Letterman! Di Hicks e Carlin, fra l'altro, sono stato il primo a parlare in Italia, in un'intervista a Radio2, all'epoca di Barracuda. E citai come esempi proprio alcune delle battute che poi sono confluite nella caccia al tesoro. )

Considera sempre che nell'arte è il MODO che fa la differenza. Un comico rimproverò in pubblico il grande Eddie Foy perchè Foy aveva detto una sua battuta. Foy replicò:-Sì, ma io l'ho detta meglio.- Ovvero: nell'arte ha un valore l'originalità, ma ne ha uno altrettanto importante il miglioramento.

La caccia al tesoro mi permette così proprio questo: uno studio scientifico sulla variazione. Non è tanto il tema di una battuta a far scattare la risata, quanto la tecnica. E' il motivo per cui, quando un giornalista riproduce una battuta facendone la parafrasi, la battuta non ti fa ridere, al massimo sorridere. Ed ecco il mio studio: ho dimostrato a più riprese che, come una stessa frase diventa una battuta se ne cambi il contesto o il modo o l'intenzione, così una battuta acquista nuovi effetti e/o significati variando quegli elementi, o togliendo un avverbio, o spostando una virgola, o scegliendo un termine piuttosto che un altro. Le possibilità sono tantissime. Se riesco a ottenere una mutazione interessante ( risata maggiore e/o altro significato ) con una modificazione quasi nulla, per me è un gran risultato. Ma devo provarlo in teatro davanti a un pubblico. E' un lavoro in corso! A volte il risultato c'è, a volte no: ne ricavo sempre un insegnamento. Tu hai notato alcuni aspetti di queste mie povere ricerche che durano da ormai vent'anni. Spero di averti dato un po' il quadro d'insieme.

C'è di più: nella mia lezione sulla comicità di Woody Allen ( è sul blog in podcast ) racconto di nuovi sviluppi dal mio laboratorio: la gag visiva di Keaton della mucca in "Go west" è, dal punto di vista della topologia comica, IDENTICA alla battuta del clarinetto di Allen in "Io e Annie". Eppure apparentemente sono diversissime. Nessuna ricerca su Google avrebbe mai potuto far scoprire la cosa. Lì spiego perchè sono la stessa battuta.

Buon divertimento!

Daniele


Io:

Caro Daniele,

allora posto che ho frainteso io riguardo a Philips, comunque, il discorso della caccia al tesoro non l'avevi accennato al tempo (parliamo di qualche anno fa) quando ti chiesi di Philips. Comunque ok, ho sicuramente capito male io.

Capisco il senso della battuta sulla mosca, ma ricordo anche bene che te ti lamentasti a teatro dicendo "ora che l'ha detta Bonolis in tv non posso più dirla io, altrimenti mi direbbero: "eh ma questa l'ha già detta Bonolis"". Per evitare tutto ciò non sarebbe stato molto più semplice dire: "questa battuta non è né di Bonolis né mia, ma di Carlin". Problema risolto.

Lo scopo della caccia al tesoro, poi, non mi convince del tutto. Dici che, se rivelassi la fonte, lo strattagemma non funzionerebbe. E perché mai? Non sarebbe ancora più efficace dire "questa battuta è di tizio/caio" prima di dirla? In questo modo tutti saprebbero che ci sono altre persone che han fatto battute "forti" in altri paesi dove non vengono censurati. Inoltre, non tutte le battute che hai "citato" possono essere usate a questo scopo. Per esempio la battuta:

"Today a young man on acid, thought he could fly, jumped off a building, what a tragedy." What a dick! If he thought he could fly, why didn't he take off from the ground?

Non può certo essere usata per proteggersi legalmente o cose così. Quindi te mi dirai che questa è una perla per i fan o una cosa così.

Ma il problema principale che ponevo nell'email precedente e a cui tu non mi hai risposto era: una citazione non dovrebbe procurare vantaggi economici, di popolarità ecc.

Te mi hai scritto che molti comici si rifanno ad altri comici. Siccome non conosco così bene Bruce, non posso risponderti su di lui. Però, conosco a memoria il repertorio di Allen e Marx (film, libri, apparizioni in tv ecc.), e non mi risultano battute in comune fra i due. Anzi, una sì in effetti. Mi pare che ci fosse quella del club in comune ("non farei mai parte di un club che mi accetterebbe come membro"). Ma poi? Non mi pare che Allen prenda molte battute da Marx, seppure lo stile comico è quello. E non potrebbe neppure farlo, perché tutti se ne accorgerebbero, sono famosi entrambi nello stesso paese. Di Robin Williams, invece, semplicemente si sa che copia. Ma non lo considero nemmeno: sarà anche un comico, ma di certo non è un Autore rinomato nel settore.

Mi hai anche scritto che nell'arte ha un valore il miglioramento. Ora, messo anche che tu abbia detto "meglio" (e parlo dell'intonazione della voce, perché il testo è identico) le battute di Emo Philips rispetto a lui, ma non ha un valore anche la paternità della battuta? Cosa mi impedisce allora di prendere diverse battute tue che ritengo belle ed inserirle nel mio monologo e se tu poi ti lamenti, ti rispondo: "eh ma io le ho dette meglio e le ho migliorate". Il fatto che siamo entrambi in Italia? È solo quello? Allora, dai il permesso a tutti i comici stranieri di prendere tue battute, l'importante è che varino un po' (magari cambiando qualche nome), la inseriscano in un altro monologo e la dicano meglio. Non c'è problema, suppongo. Penso che anche gli altri si possano prendere la briga di cambiare una virgola o un termine, anche solo perché la trasposizione da una lingua all'altra lo esige di per sé.

Be', la variazione va bene, difatti anche la battuta di cristo crocifisso con un'erezione assomiglia a una battuta di Bruce. Ma questo va bene, la tecnica è riutilizzabile, ma prendiamo la sequenza di battute:

------------------------------------
"Today a young man on acid, thought he could fly, jumped off a building, what a tragedy." What a dick! If he thought he could fly, why didn't he take off from the ground?

Wouldn't you like to see a positive LSD story on the news? To hear what it's all about, perhaps? Wouldn't that be interesting? Just for once?"Today, a young man on acid realized that all matter is merely energy condensed to a slow vibration . that we are all one consciousness experiencing itself subjectively. There's no such thing as death, life is only a dream, and we're the imagination of ourselves. Here's Tom with the weather."

Keith Richards outlived Jim Fixx, the runner and health nut. The plot thickens. You remember Jim Fixx? This human cipher used to write books on jogging. Now, what do you fuckin' write about jogging? 'Right foot, left foot, faster, faster, oh hell, I dunno, go home, shower.' Pretty much covers the jogging experience, I do believe. Then this doofus goes out and has a heart attack and dies.... while jogging. There is a God.

[The joke with Keith Richards' brain, which, when on drugs, makes the sound of "Satisfaction".] That's him on drugs? Give him some more! Let's see what else he pumps out!
------------------------------------

Dove sta il miglioramento? È una sequenza di 5 minuti da uno spettacolo di Hicks che te hai riutilizzato pari pari. Be' sì, la battuta su Fixx cambia un po' perché in Italia nessuno sa chi sia stato Fixx e quindi sei costretto all'introduzione "Jim Fixx, l'inventore del jogging", ma per il resto cosa cambia? Sono quattro battute di fila prese tutte e quattro. Il fatto che tu abbia citato Hicks e Carlin su Radio2 non credo cambi molto. Non hai mai fatto questi nomi a teatro e non hai mai scritto nei tuoi libri la paternità delle battute. Quindi, il guadagno in popolarità, secondo me, c'è stato eccome! Io non so quanti abbiano seguito la tua intervista a Radio2, ma a quanto ho visto pochissime persone conoscevano queste "citazioni"...

Ora, se te mi dici che è tutto legittimo secondo te, ok. Allora, ritengo che abbiamo opinioni differenti a riguardo. Niente di grave.


Daniele Luttazzi:

Caro Tyuuen, se può servire come spunto di riflessione fra appassionati di comicità ti allego alcuni esempi di come gli autori dei lateshow USA si scambiano battute e le riadattano all'attualità o allo stile del comico. Il 19 giugno, Craig Ferguson, monologhista tv, dice nel suo programma:

Great day for Hillary Clinton. She choose the song for her campaign, a song by Celine Dion. Is it wise choosing a Celine Dion song? She’s a singer best known for doing a song based on a sinking ship.

La sera dopo, Jay Leno riprende l’idea nel proprio monologo:

Hillary Clinton has picked "You and I” by Celine Dion as her campaign theme song. And in a related story, John McCain’s campaign song is also by Celine Dion — it’s the theme from "Titanic.”

Il prossimo esempio coinvolge invece Jay Leno e Jon Stewart:

Apparently, Bush referred to the Pope as 'sir' rather than 'your holiness.' And also as 'stretch' and the ... 'Popeinator'" ---Jon Stewart

President Bush was in Rome ... and had a big gaffe at the Vatican. President Bush is in trouble for calling the Pope 'sir' instead of 'your holiness.' Hey, it could have been worse. I'm surprised he didn't call him the 'Popester'" ---Jay Leno

Nella tradizione del vaudeville americano, la tecnica della variazione sul tema è definita “ the old switcheroo ”. Tre anni fa, nel mio “Bollito misto” dicevo:

“Al Qaeda ha rivendicato la messa in onda di Domenica in”.

Il 13 giugno di quest’anno ecco Letterman riproporre la mia battuta, adattata alla notizia del giorno:

"This just in: al Qaeda is claiming credit for the vague ending of 'The Sopranos.”

Letterman mi ha copiato? No. Ha eseguito la sua variazione sul tema, usando una formula comica che ogni autore un po' esperto conosce.

Mi accorgo che la vediamo diversamente. Ma se pensassi di attribuirmi la paternità di battute di Hicks o Carlin o Philips o Seinfeld sarei un pazzo, dato che sono pubblicate da anni su video e cd e libri. Fra gli appassionati sono famosissime. Ecco perchè sono tranquillo che verranno prese per citazioni. E' come se uno accusasse Enrico Rava perchè nei suoi assoli ripete fraseggi di Miles Davis. Il fan riconosce la strizzatina d'occhio.

Grazie dello scambio di idee.

Buona giornata.

D


Nota Finale

Intanto, ringazio Luttazzi per la cortese risposta. Non ho mandato altre email perché secondo me non sarebbe stato molto utile. Infatti, è emersa una differenza di opinioni di fondo. In questa ultima mail Luttazzi mi ha risposto solo parzialmente a ciò che gli avevo chiesto. Il problema che per due email ho sollevato è che una citazione non dovrebbe far aumentare la popolarità del comico che la fa. Il fatto che Luttazzi scriva che non pretende di avere la paternità di quelle battute cambia poco. Che la battuta X non è sua lo so io e lo sa lui, ma chi dei fan italiani di Luttazzi è conscio che una battuta sia sua o meno? Parliamo di una minoranza piccolissima (nemmeno uno 0,1%) e anche chi conoscesse una battuta di Hicks non è detto che conosca anche tutti gli altri comici che Luttazzi ha "citato". Il risultato è che il fan attribuisce quelle battute a Luttazzi: anche nei suoi libri non vi è cenno della paternità di una battuta. Luttazzi non mi ha risposto riguardo ad Allen, Marx, ma mi ha citato invece esempi come Leno, Letterman e Ferguson, che io non considero autori. Conducono un Late Night Show quotidiano e lo sanno tutti che si fanno scrivere le battute. Che Luttazzi se la prenda o meno con Letterman perché gli ha preso una battuta è una questione che non mi riguarda. Comunque, almeno per me, non è affatto la stessa cosa di un Allen che prende battute da altri (come Groucho Marx). Inoltre, Luttazzi non mi ha risposto riguardo al discorso del prendere battute sue. Se la variazione è lecita a questi livelli allora qualsiasi comico francese o tedesco è autorizzato a pescare battute di Luttazzi e metterle nei propri libri. Io, però, ricordo molto bene cosa disse Luttazzi, parlando dei plagi tra comici, a teatro riguardo alla paternità di un'opera d'arte come una poesia (e una battuta è "come una piccola poesia"): "è come se un poeta volesse concludere la sua poesia con: - e m'illumino d'immenso - . No, non lo puoi fare!". Che differenza c'è? Io, in un mese di ricerca e di visione di spettacoli di comici come Carlin e Hicks, ho trovato almeno 40-50 (non le ho contate) battute identiche (sì ok, cambia una virgola o un termine, ma le battute sono proprio quelle). Non è che mi sia impegnato, le ho trovate senza sforzi. A questo punto, se queste battute (e il repository in cui sono raccolte continuerà a essere aggiornato via via) siano citazioni lecite o meno, dovrà essere il lettore a stabilirlo. Io resto dell'idea che sarebbe giustissimo riportare la paternità perlomeno nei libri. Mantengo il titolo originale del post: "Daniele Luttazzi Copia!", ma, se non siete d'accordo, potete leggerlo come "Daniele Luttazzi Cita!". Riguardo al fatto che Luttazzi mi abbia mentito nella prima email, lo ritiro, per carità, avrò equivocato io. Ma ricordo bene che non v'era traccia della "caccia al tesoro" in quella email.

477 comments:

«Oldest   ‹Older   401 – 477 of 477
accajoker said...

Mentre saluto filolif e mi riservo di approfondire ancora la questione "stratagemma Bruce", ribadisco quello che virgolettò il Corriere sulla questione sodomia: "per Luttazzi si è trattato di un «equivoco gigantesco che è stato anche strumentalizzato. I toni dello spettacolo sono grotteschi, ma è una lettura, non c'è alcuna scena di sodomia, non sono mica impazzito»." (http://archiviostorico.corriere.it/2003/novembre/27/Luttazzi_choc_teatro_Critiche_pure_co_0_031127036.shtml)

L'Ansa si può consultare qua: http://www.fioriurlanti.it/blog/2003/11/
Parla di sodomia e il termine "una scena" si presta a fraintendimenti.

Il rischio che si corre in casi come questi è quello dell'ateo che si converte e diventa un ultratradizionalista. Con tanto di acquasanta sempre nella tasca perché il diavolo lo osserva e gli è sempre accanto, tentatore. Per esempio, ogni commento che "scusa" Luttazzi dev'esser stato scritto da Luttazzi stesso. Non è così per il commento di filolif; non è così per i commenti di Flywheel, che ho scritto io (uno di questi, quello del cloruro di sodio, rimaneggiava un articolo di Durs Grünbein - http://www.faz.net/s/RubBE163169B4324E24BA92AAEB5BDEF0DA/Doc~E9A6DBB44BF2442FABBF3719F6EDCE172~ATpl~Ecommon~Scontent.html - apparso sul tema del plagio in quei giorni, articolo che copiava quasi verbatim un testo di Gottfried Benn del 1926. Un plagio del plagio sul plagio). In poche parole: continuiamo a ragionare sulla questione, ma a ragionare, appunto.

Fausto RivéR said...

La mia idea in riferimento al commento immediatamente successivo al mio non l'ho espressa perché, come dicevo, potrei sembrare visionario (prima di tutto a me stesso). Cerco di essere lucido nel trarre le mie conclusioni e vi invitavo a fare lo stesso. Concludevo dicendo che non dimentico che Luttazzi conosce questo blog perché è una verità che bisogna tener presente. Soprattutto in funzione della vicenda crestodina-chutzpa (http://freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=4884657&p=3).

La prima cosa che ho pensato (leggendo il commento anonimo successivo ai miei 4 commenti) è stata che dopo tante considerazioni sulla caccia al tesoro, lo stratagemma Bruce e le contraddizioni di Luttazzi... ci si va a focalizzare - guarda caso - sulla cosa più inutile: la sodomia.(Avevo già specificato tempo fa che era un aspetto marginale. Tra l'altro il mio parere a riguardo è che, se davvero non si tratta di sodomia in quel punto, il pezzo perde molto del suo valore metaforico... quindi pensate un po' quanto può fregarmene di dire per forza che si tratta di sodomia).

E prima ancora che seguissero altri commenti ho pensato che un commento del genere potesse sviare l'attenzione.
Sono contento che Sback si sia accorto che si stesse andando "fuori pista", perché di fatto, con un commento di due righe in cui mi si dice di fare attenzione, si mettono indirettamente in secondo piano (e in discussione) tutte le considerazioni fatte subito sopra.

Basta leggere il forum dedicato a Luttazzi per capire che non abbiamo a che fare con un semplice comico che rubacchia battute. Quello che stiamo facendo qui è seguire un personaggio che studia "meccanicamente" ogni suo (e altrui) movimento, anticipandone le conseguenze.

Mi dispiace che Filolif mi dica "va bene scovare ghedinianamente ogni più piccolo cavillo per attaccare Luttazzi, ma in questo caso hai preso un grosso granchio"
1. Perché non credo di farlo "ghedinianamente"... non mi invento nulla per tirare acqua al mio mulino. Non dimentichiamoci che qui non esiste un MIO o un VOSTRO mulino... ma un enorme mulino abusivo di Luttazzi sì.
2. Non mi interessa attaccare Luttazzi a tutti i costi, proprio per niente. Se si contraddice cerco di farlo notare, cercando sempre il confronto con gli altri. Tutto qui.
3. Non credo di aver preso un grosso granchio ma è inutile soffermarsi su questo aspetto, come già detto, marginale.

Ho condiviso con voi delle MIE considerazioni che credo siano abbastanza lucide. E' ovvio che se si vuole partire a tutti i costi dal presupposto che Luttazzi è un santo, le mie considerazioni non saranno condivise (E NON MI RIFERISCO A QUELLE SULLA SODOMIA DI CUI NON CE NE FREGA NIENTE). Ma io non posso che partire da presupposti REALI (che Luttazzi copia, mente e manipola) quando devo trarre conclusioni rispetto a certi fatti.

Nota per coloro che intenderanno strumentalizzare questo mio intervento: non mi interessa né difendere a tutti i costi me stesso (difendo solo la mia buona fede) né attaccare Filolif (che, leggendo alcuni post su quel forum, mi è sembrato lucido e onesto).

Ntoskrnl said...

Eh no, troppo comodo. La "paranoia", o potremmo definirlo "ragionevole dubbio", è proprio dovuta all'opacità di Luttazzi su tutti i fronti. Come quando ha fatto censurare il video di sback con la scusa dei diritti d'autore e poi quando sback gli ha scritto ha fatto finta di non saperne niente, ripetendo comunque il mantra del "configura reato di diffamazione".
E' troppo facile additare ora Fausto per una svista o altri se mettono in dubbio l'identità di qualcuno che scrive con la stessa punteggiatura di Luttazzi (ora invece magicamente è diversa). Io non cambio la mia punteggiatura ogni giorno, non so voi.

Blocco qui la questione su Moro che ormai si è chiarita.

Anonymous said...

Fausto, mi dispiace che tu l'abbia presa a male, volevo solo farti notare che in quella circostanza - a mio avviso - stavi sbagliando, tutto qua. Poi che lo "stratagemma Bruce" sia una gran bella paraculata nessuno lo mette in dubbio. Anzi, io sono il primo a riconoscerlo! Ciò che mi preme, però, è che attacchiate Luttazzi in modo ragionato - come avete fatto fino ad ora - e non si cominci a puntare il dito anche lì dove non ce n'è motivo. Dai che state facendo un ottimo lavoro! :)

FV said...

Quoto. Più che di "stratagemma Bruce", sarebbe meglio parlare di stratagemma "stratagemma Bruce"...
Mi permetto di far notare che il compito principale di Ghedini è quello di difendere l'indifendibile @-.-@

accafljwheel said...

La paranoia è che ogni volta che qualcuno solleva un dubbio "pro-Luttazzi" (benché pure io non ritenga esista una dicotomia X vs. Y su questo forum), questi dev'essere per forza Luttazzi stesso, che sta cercando di fare di nuovo il lavaggio del cervello.

Ancora due parole sul caso Flywheel. La tendenza a costituire schieramenti, che in genere accecano le menti, piuttosto che a ragionare sui fatti mi era risultata evidente da un po', e dalla parte dei fan e dalla parte degli - diciamo così - exfan. In più, il dedicatario di questo blog mi aveva, nel corso degli anni, giocato dei brutti scherzi col trolling, nel vero senso della parola.
Così è nato Flywheel: un personaggio che dicesse alcune delle cose che pensavo, usando un certo tipo di linguaggio, calibrato su quello del campione italiano di trolling, e punteggiatura (e shakerando un po' di sale per renderlo sopra le righe). Il gioco si è fatto divertente quando è stato segnalato sul blog il caso di supposto plagio in Germania, da Pier. Approfondendo ho pensato di vedere cosa sarebbe successo se si fossero usati gli argomenti (geniali) usati là. Inoltre la vittima del contrappasso doveva scivolare in svarioni non indifferenti, che lo rendessero patetico anche per i loro fan. Mission accomplished.

Ntoskrnl said...

Ma che stai dicendo? Cioè mi dici che imitando lo stile di uno che interviene con falso nome puoi indurre le persone a pensare che tu sia lui? Ma è ovvio!
Tanto più che le email firmate da Luttazzi spesso sono molto più patetiche degli interventi di Flywheel.
A questo punto sarebbe sensato cancellare tutti gli interventi firmati Flywheel e le relative risposte e in futuro non pubblicare che i commenti anti-Luttazzi, così non corro il rischio che uno si finga pro-Luttazzi per aggiungere caos alla già assente chiarezza.
Meno libertà di espressione: mission accomplished.

Accaggei said...

Non hai capito. Quello che mi sorprendeva è che ogni volta che compariva un commento pro-Luttazzi si evitava in qualche modo di discutere il merito, ma si diceva: questo commento è scritto da sappiamo chi, per questo sostiene queste cose.
Non ho scritto di censurare nulla, né mai (spero) lo scriverò. Ho spesso invitato a ragionare, invece che lasciarsi vincere dalle passioni.
Perché cancellare i commenti di Flywheel? Mica Flywheel sostiene (mentendo) di essere Luttazzi? Sono gli altri che dicono che è Luttazzi, e lo trattano come tale. Se poi per te imitare lo stile e mettere le parentesi in un certo modo o usare certe paroline... vabbè, il rischio di etichettare tutti come Luttazzi lo si corre troppo spesso.

Ma siamo offtopic rispetto al blog.

Ntoskrnl said...

Be', messo che non ho etichettato nessuno come possibile Luttazzi se non interventi vicino all'inverosimile. Per esempio, c'è stato un lungo intervento di uno che difendeva Luttazzi e a più riprese io e altri abbiamo discusso con lui. Ovviamente, non era Luttazzi, né l'ho mai pensato. Ma se qualcuno fa la sparata alla Luttazzi, non può mica pretendere di essere preso sul serio. Tanto più che il tema del blog è di identificare la quantità di plagi, non ragionare sulla legittimità del plagio. Perché in questo senso si deve partire da un presupposto, ovvero che io abbia aperto un blog in forma d'accusa perché ritengo che il plagio sia sbagliato. A questo punto possono intervenire cento persone a contestare questa opinione, facendone una tesina con riferimenti a varie fonti, ma il punto di vista del blog non cambia. Non ho bisogno (e spero nemmeno altri) di qualche illuminazione esterna che mi spieghi cosa è giusto e cosa sbagliato.
Un ragionamento si potrebbe fare nel caso in cui uno prenda per sbaglio una battuta non sua (può capitare a chiunque) o magari effettivamente ne dica una in omaggio a qualche grande comico. Ma in quel caso non staremmo certo qui a parlarne. Siamo qua perché uno ha preso centinaia di battute pari pari e le ha usate nei suoi libri e monologhi, senza mai rivelarne la paternità.
E ora, non per attirarmi antipatie, ma alcune persone, come te e filolif, vengono da un forum dedicato a Luttazzi, cosa che trovo un po' eccessiva. Ognuno è libero di fare cosa crede, ma a mio parere mitizzare una persona è sempre deleterio per entrambi i fronti. La conseguenza, e la butto proprio lì, banalmente, è che pur di difendere il mito si cerchi di complicare una faccenda molto semplice.
Il blog (anti) e il forum (pro) non si equivalgono in maniera opposta, giacché io ho aperto un blog solo per far sapere una cosa che ritengo scorretta ad altre persone. Non v'è da parte mia una forza anti-adoratrice: per quanto la faccenda sia diventata prolissa, per me continua a rimanere semplice come all'inizio, ovvero:

Reazione normale: "Oh no, ma ha plagiato centinaia di battute! Che delusione!"

Ogni altra reazione, secondo me, sconfina in una sorta di rifiuto e di etica già viziata dalla prassi.

A questo punto, su cosa si ragiona? Sulle varie opinioni che artisti, giornalisti e altre persone hanno del plagio? Ottimo per una tesina a scuola che tratta astrattamente il plagio, ma nessun grande artista sarebbe considerato tale se avesse rubato in quantità e qualità come ha fatto Luttazzi.

C'è da metabolizzare, non riflettere.

Fausto RivéR said...

Sono completamente d'accordo con NT.

Pensare che tutti i commenti pro-Luttazzi siano di Luttazzi è da paranoici, ma non avere dubbi a riguardo è da stupidi e ingenui.

Fortunatamente è tutto scritto e - nonostante alcuni commenti portassero avanti tesi luttazziane che suonavano come un'offesa alla nostra intelligenza - a quei commenti abbiamo sempre risposto (parlo di noi frequentatori più assidui) con calma e raziocinio (o al massimo con una sottile ironia mai ingiustificata).

Parlatemi di caccia al tesoro, di stratagemma Bruce, di virgole spostate per migliorare Carlin, di arte che si nutre dell'arte e di tutte le altre cazzate che volete.... Ma per favore evitate di mettere in dubbio la buona fede e IL METODO di chi partecipa attivamente a questo blog... è davvero l'ultima spiaggia.

Ma le parole stanno a zero, quindi....

Nello spettacolo, te la prendi con chi ti ha copiato le battute.
"È una cosa che non sopporto. Mi hanno copiato Benigni ("L'ultima volta che ho fatto l'amore? Era notte, era buio, ero solo...") e Grillo ("quando il Papa andò ad Assisi, dissi: 'Siamo sicuri che il modo migliore per consolare dei terremotati sia mandargli uno col Parkinson?'"), ma loro sono dei maestri. Quando però a copiarmi è Bonolis, mi arrabbio".

Che battuta ti rubò?
"Come fai a sapere quando una mosca scoreggia? Improvvisamente vola dritta".


[ Intervista di Andrea Scanzi per Il Manifesto 27/02/2003 (http://newrassegna.camera.it/chiosco_new/pagweb/immagineFrame.asp?comeFrom=search&currentArticle=46SDQ) ]

Strano.... la battuta di Carlin non serviva a Luttazzi per fare una battuta sui gusti del pubblico? Pare che in questa intervista stia solo cercando di rivendicarne la paternità. mmmm.... molto molto strano.

Accaggei said...

E' tutto scritto:
"Vorrei ricordare che l'utente che si firma Flywheel ha già attirato in un altro thread i sospetti su di sé e che con gran probabilità è Luttazzi stesso"

"Be', messo che non ho etichettato nessuno come possibile Luttazzi se non interventi vicino all'inverosimile."

Ma comunque si è in buona compagnia: "Vedi Dan..ehm Flywheel".

"[...] calma e raziocinio (o al massimo con una sottile ironia mai ingiustificata)"

"ahahhahahhahah! Cloruro di sodio! ahahahhahaha! Mio dio! uhuhuhhuhu! lacrimehehehehhehehe! hihihihihihi! aspè! aspè! allor..hihihihihihih! ahahahhaha! spè spè! Ce la faccio, ce la facciahahahahahahahahahaha! ehehehhehe! hihihihi!
Era da quando Fidel Castro è cascato di faccia che non ridevo così!hihihihi! Non c'è nulla da fare, il ridicolo farà sempre più ridere del comico.
No, seriamente, fatti fare una vasectomia."
(tra l'altro augurando a uno dei massimi poeti tedeschi contemporanei una vasectomia...)
[continuo sotto]

Acca2gei said...

Dopodiché, nessuno mette in dubbio la buona fede o il metodo di chi cura o aiuta questo blog.
Io stesso sono partito da opinioni abbastanza antitetiche rispetto a quelle che professo adesso sulla questione Luttazzi copia. (Si può fare il confronto tra il forum e qui.) Volevo solo richiamare l'attenzione di riflettere sempre cum grano salis sulle cose e di non postare accecati da passioni "di parte". Attenzione significa riflettere (previo il metabolizzare) su tutto per sfrondare tutti i dubbi.
Tra l'altro, concordo con NT sul merito del plagio ingiusto. E se gli argomenti proposti erano troppo ingessati o "accademici", m'appellerò almeno alla deformazione professionale.

Accaggei said...

Nei bagordi del sabato sera mi era sfuggita questa:

"E ora, non per attirarmi antipatie, ma alcune persone, come te e filolif, vengono da un forum dedicato a Luttazzi, cosa che trovo un po' eccessiva. Ognuno è libero di fare cosa crede, ma a mio parere mitizzare una persona è sempre deleterio per entrambi i fronti. La conseguenza, e la butto proprio lì, banalmente, è che pur di difendere il mito si cerchi di complicare una faccenda molto semplice."

Sicché chi scrive su un forum dedicato a Luttazzi automaticamente ne è un adoratore fedele e fanatico. Ooook!
La faccenda molto semplice - a mio modo di vedere ora - è quella che dà il titolo al blog. Altre faccende, sì, collaterali ma interessanti devono essere trattate con lo stesso rigore, secondo me.
Comunque è davvero, davvero spiacevole, per me, quanto ti ho virgolettato qui sopra.

HJ said...

Fermi tutti!! c'è un grosso problema! IO sono il VERO HJ del forum!!! chi è quell'impostore?!

Ntoskrnl said...

Andiamo bene, facciamo una cosa: se effettivamente c'è un impostore, perché il vero H J del forum non mi manda un msg privato sul forum segnalandomi tutti gli interventi (comprese le segnalazioni di battute copiate nell'altro topic) che non gli appartengono, ma che sono firmate a suo nome. A quel punto posso anche eliminare tutti i commenti non autentici.

Anonymous said...

E' davvero triste quello che sta succedendo su questo blog. Ed è tutto dovuto all'intervento dei fan di Luttazzi. Quindi direi che è venuto il momento di passare la palla alla giustizia.

Sback said...

Caro NT sono io l'ultimo HJ che ha urlato all'impostore! era solo un post provocatorio per far capire quanto fosse deviante il fatto che su questo blog si possa postare senza loggarsi con il nome che si preferisce!
Per questo motivo dopo questa lezione credo sia importante concentrarsi più sui contenuti invece che sulle fonti.
E ti invito anche ad esortare il "vero" HJ ad evitare in futuro questi scherzetti da prete, dato che già abbiam poco tempo e a me personalmente non va di perderne per argomentare e spiegare le cose a personaggi che nemmeno esistono solo perchè "lui si diverte"! ;)
ciao

Ntoskrnl said...

Concordo con Sback.
Allora facciamo una bella cosa. Chi vuole postare si deve loggare in blogger, così evitiamo certe cose e d'ora in poi gli interventi che vanno al di là del topic del blog non li pubblico. Già è difficile seguire il filo del discorso. Anzi, probabilmente una volta o l'altra faccio un po' di pulizia fra i commenti.

NERO said...

Concordo e mi adeguo. FV
(Nt, ti mando una mail per confermare l'identità)

Fausto RivéR said...

ECCO LA TRASCRIZIONE DELL’INTERVISTA (GIA’ SEGNALATA UN BEL PO’ DI TEMPO FA) A RADIO SVIZZERA (11/2009), DOVE VIENE CHIESTO A LUTTAZZI QUALCOSA SULLE BATTUTE DI ALTRI AUTORI INSERITE NEI SUOI SPETTACOLI E LIBRI.

Da 3:05 http://www.youtube.com/watch?v=HHyPXly9Br4

CHE IO SAPPIA E’ L’UNICA INTERVISTA CON QUESTA DOMANDA.
HO SEGNATO TRA PARENTESI [ ] ALCUNE PARTI CHE REPUTO IMPORTANTI.
NEL COMMENTO SUCCESSIVO FACCIO ALCUNE CONSIDERAZIONI A RIGUARDO.

<< SPESSO E VOLENTIERI HAI INSERITO BATTUTE DI ALTRI AUTORI INVITANDO IL PUBBLICO A SCOPRIRLO. LO FAI ANCORA ?

Sì.
Lo faccio ancora. Questa nasce come....

COME FORMA DI DIFESA SE HO CAPITO BENE....

Bravissimo. Come forma di difesa legale proprio all'epoca del processo... del processo iniziale, appunto, Tamaro ecc., perché scoprii che per tapparti la bocca... l'accusa è: "la tua non è satira" [1].

E' un'accusa dalla quale fai fatica a difenderti in maniera oggettiva, come è necessario in un'aula di tribunale... e allora mi sono rifatto ad uno stratagemma di Lenny Bruce che faceva la stessa cosa e cioè nei suoi monologhi, dopo un po'... perché queste cause sono cause miliardarie cioè non sono cause normali. Quindi ti vessano economicamente in una maniera incredibile... a Lenny Bruce lo portavano sul lastrico e poi alla morte, come sappiamo [2]. Ecco, non vogliamo fare quella fine ovviamente.

Lenny Bruce però si inventò questo stratagemma per cui lui inseriva battute di classici della Satira (quindi da Aristofane a Oscar Wilde) [3] in modo che poi quando poi in tribunale gli contestavano una battuta pesante o volgare... che è la solita accusa che dicono sempre per tapparti la bocca... lui diceva: "guardi quello è Aristofane"... e ne usciva così.

Tu fai questa cosa... io l'ho-la faccio... dopodichè... adesso meno ovviamente... ma all'inizio molto, quando non c'era internet era più facile [4]... creare la Caccia al Tesoro [5], e cioè: la gente che veniva a vedere i tuoi monologhi, i fan insomma lo sapevano [6], dovevano segnalarti la provenienza di questa battuta se la riconoscevano. Erano comici famosissimi [7]: George Carlin.... [8] satirici famosissimi no ? E chi indovina... tantissimi hanno indovinato nel frattempo... chi indovinava per primo la provenienza di una certa battuta o di un altra, vinceva o un mio libro o un mio disco. E quindi... è simpatica come cosa.[9]
Adesso con internet è micidiale! Perché con internet tutti quanti conoscono autori che magari... he hem... prima era difficile andare a... perché.. o dovevi come dire leggere i loro libri, o dovevi andare a vedere i loro spettacoli... quindi a poco a poco... adesso con Youtube c'è tutto lì, quindi è un attimo [10]. Scrivi la battuta e dici "ah ok, è di quel comico ok. Già ho vinto la caccia al tesoro?" Eh però così è facile. >>

Fausto RivéR said...

[1] Come ho già scritto in un commento precedente, l’accusa della Tamaro non era per diffamazione ma per plagio. Quindi non ha senso iniziare ad inserire battute di altri comici dopo quella causa. Inoltre nei primi spettacoli successivi all’accusa della Tamaro (Sesso con Luttazzi, Va dove ti porta il clito) le “citazioni” di altri comici usate da Luttazzi sono battute come: “Quando viaggiate in avanti su una macchina del tempo, evitate di sporgere il gomito dal finestrino, o vi diventerà un fossile.” (Jack Handey) che di certo non possono essere strumentalizzate per tappargli la bocca accusandolo di essere volgare (e che quindi non potevano essere usate da lui per dimostrare che la sua è satira).
[2] Questa è una grandissima contraddizione. Innanzitutto Lenny Bruce è morto il 3 Agosto del 1966 per overdose (non è morto di fame per le cause miliardarie che l’hanno portato sul lastrico). Ma partendo pure dal presupposto che queste cause lo abbiano rovinato, questo vorrebbe dire che lo stratagemma Bruce non funziona. Perché riprenderlo allora?
[3] Lenny Bruce usava questo stratagemma (di cui non ho mai letto nulla se non da Luttazzi) citando i CLASSICI DELLA SATIRA, non comici contemporanei come Bill Hicks e Carlin che intanto avevo già i loro problemi con la censura (quindi in una eventuale causa non avrebbe potuto dimostrare che quella è Satira).
[4] Più facile? Cosa? “citare” senza essere scoperto?.
[5] Quale sarebbe improvvisamente il nesso tra lo stratagemma Bruce e la caccia al tesoro?
[6] Qui è lui stesso che si corregge. Perché sa che non tutti quelli che vanno a vedere i suoi spettacoli sanno della caccia al tesoro. Anche tra i fan non tutti sanno che esiste questa cosa (soprattutto prima che si sapesse che copia, quasi nessuno ne sapeva nulla), visto che non compare in molte interviste e sul suo blog, per “scoprirlo”, bisogna leggere l’ultima pagina (e il suo blog lo segue solo UNA PARTE dei suoi fan).
[7] Qui è chiaro che stia mentendo: basta chiedere in giro chi sia Steven Wright, Robert Schimmel, Emo Philips… ma in realtà anche Carlin e Hicks non sono poi così famosi.
[8] George Carlin… poi ? Non vuole proprio nominarli gli altri.
[9] Non c’è nulla di simpatico nel rubare il lavoro degli altri e poi regalare un libro a chi ti sgama. Il regalo è un chiaro contentino per i fan.
[10] Si contraddice di nuovo. Prima parla di comici “famosissimi”, poi afferma che “Adesso con internet è micidiale! Perché CON INTERNET TUTTI QUANTI CONOSCONO AUTORI CHE MAGARI... HE HEM... PRIMA ERA DIFFICILE ANDARE A... PERCHÉ.. O DOVEVI COME DIRE LEGGERE I LORO LIBRI, O DOVEVI ANDARE A VEDERE I LORO SPETTACOLI”.
Libri e spettacoli in inglese finora non distribuiti qui da noi.

Grace Miles said...

Ciao Nt,non ho ancora letto tutto,ma scrivo di getto per dire che,una volta letti i commenti di tale hj,consideravo di non scrivere proprio più,visto che costui fraintendeva o elaborava fantasiosamente una frase in maniera tale da considerare due opzioni:livello decisamente basso di comprensione o propensione sospetta a "buttarla in vacca"(ehm,mi sento un po'Tremonti,ma scrivo di fretta!).Consideravo di non scrivere più,perché avevo capito che si trattava di una tua conoscenza personale(avrò equivocato alcuni "in privato"),quindi sondata e apprezzabile,per una sorta di proprietà transitiva,e cominciavo a chiedermi se fossi totalmente inadatta a farmi capire(ma non mi sembrava,prima!)...bene,ora vado a leggere tutto.E,magari,scriverò un po' di arretrati IT.
Scusa,è l'ultima volta che faccio un uso personalistico del commento,ma volevo proprio dirtelo.Infatti,non pubblicarmi,così eviti d'intasare il blog di OT:)
Buona pulizia!(e quel che resta del giorno)
Grace

Sback said...

http://www.youtube.com/watch?v=Ma9M9G-Cb-0
"un acuto osservatore [oltreoceano]"
"si sta come dopo due ore di sesso [si, anale, attivo, senza vaselina con Hicks, Carlin, Emo, Rock...]"
"mentre loro ridono puoi pensare ed inventarti continuamente le cose"
MA VAFFANCULO!!!
Quando vidi questo video l'anno scorso mi salì la bile per tutte le cagate che disse luttazzi, dall'"improvvisazione" delle battute, allo stratagemma Bruce.
Ringrazio Fausto per aver riportato questo documento alla luce!

Ntoskrnl said...

Scusa Grace se mi sono permesso di pubblicarti, ma come facevo altrimenti a risponderti? =)
Sì, hai frainteso. Nessuna mia conoscenza personale scrive su questo blog. Solo alcuni frequentatori più assidui hanno la mia email.
Se vuoi comunicarmi qualcosa in privato (e questo vale anche per chiunque altro) è sufficiente scrivere un commento che non pubblicherò contenente l'email, a cui replicherò col mio indirizzo.

Ntoskrnl said...

Ottima analisi Fausto.

Accaggei said...

Mi scuso con Grace se l'ho indotta a pensare certe cose, ma rileggendo i miei commenti non credo di averle mai risposto direttamente, quindi non era minimamente mia intenzione sminuirla in alcun modo.

Fausto ha toccato un tasto importante riguardo allo 'stratagemma Bruce': le citazioni che si suppone che Lenny avesse fatto non trovano conferma stando alle sole info reperibili in rete che nelle parole di Daniele Luttazzi. Nei prossimi giorni credo che avrò la possibilità di accedere a materiale cartaceo su Bruce. Aggiornerò.

Il mio prossimo commento conterrà l'email di conferma della mia identità a NT.

Fausto RivéR said...

Un pezzo dell'intervista per "Articolo21.info" (15/12/2007) in seguito alla sospensione di Decameron e dopo che venne fuori la storia della battuta su Ferrara ripresa da Bill Hicks.
Non la segnalo per polemizzare sulla battuta in sè, ma per la reazione di Luttazzi alle accuse di plagio.
La cosa più triste è che Bill Hicks non lo nomina nemmeno, si riferisce a lui definendolo "un comico americano".

" Dopo la sospensione è stato scritto che hai copiato la battuta ad un comico americano.
Una diffamazione bella e buona perché il plagio è un reato, e se tu accusi uno di un reato non commesso lo diffami. Dal monologo di un comico americano ho preso l’elemento della vasca da bagno. Poi ne ho recuperati altri presi, tra l’altro, dalla tradizione satirica italiana medioevale (e dal Boccaccio stesso), e da una novella in cui il protagonista finisce in un tino di piscio e urina. Da Rabelais, il “cagare in bocca”. Ci ho aggiunto la Santanchè in completo sadomaso, per alludere ad Abu Ghraib. La mia battuta fa ridere perchè di fronte all’orrore di una guerra in Iraq e Berlusconi che “si dissocia” e dice “in fondo ero contrario alla guerra”, mi sono detto: “Daniele come fai a sopportare questo orrore?” E così mi sono immaginato questa scena.
E la battuta del comico americano è diversa?
Completamente. In quel testo il comico imita un giornalista che piange e si eccita mentre gli pisciano addosso. Una cosa del tutto diversa. Quando una battuta ha un altro testo e fa ridere per un altro motivo è un’altra battuta. Sarebbe come dire, cambiando genere, che Andy Warhol ha copiato Leonardo da Vinci. Non è vero, ha aggiunto un altro significato all’opera di partenza. E la variazione sul tema è all’origine di tutta l’arte. Quindi non ho copiato alcunchè, poche storie! E sfido chiunque a dimostrare il contrario. "

SFIDA ACCOLTA. MA CREDO CHE ORMAI SIA STATO ABBONDANTEMENTE DIMOSTRATO IL CONTRARIO.

Fausto RivéR said...

Lancio un appello: c'è qualcuno che ha il libro "Sesso con Luttazzi" (1994) ?

Bisognerebbe controllare se anche nel libro, come nello spettacolo, ci sono i "5 fatti poco noti sulle scoregge". In particolare:

- "Le scoregge sono merda senza massa."
- "Le scoregge degli altri hanno cattivo odore... le tue no. Puzzano sempre giuste."

Le giustificazioni di Luttazzi (caccia al tesoro, stratagemma Bruce...) sono chiaramente una presa in giro, ma dimostrare che lo siano è sicuramente meglio.

Considerando che lui stesso sostiene di aver iniziato ad inserire battute di altri comici dopo la causa Tamaro ('95), se nel '94 già comparivano battute di altri comici nei suoi libri, è dimostrato al 100% che mente.
(La registrazione degli spettacoli Sesso con Luttazzi e Va dove ti porta il clito è del '97, per questo serve il libro).

Chi ha la possibilità di verificare, scriva (se possibile) anche la pagina del libro.

Accaggei said...

Altrove sulla Rete se n'è già parlato.
A parte che forse Carlin diceva "Farts are shit without the mess" (ho ascoltato e riascoltato il CD e i filmati visibili online, non saprei dire quale parola pronunci; tuttavia mi sembra che 'senza massa' in inglese si dica 'without mass', senza articolo) e a parte che anche altri comici non madrelingua inglesi possono essere incorsi nella mia incertezza... A parte queste cose, dicevo, Sesso con Luttazzi (1a ed. per Comix, 1994) ha il pezzo in questione a p. 94; l'edizione Mondadori (2000) lo porta a p. 26.

Paolo Burini said...

Fausto, non ti sono d'aiuto perché le mie edizioni di 'Sesso con Luttazzi' sono del 1998 e del 2000.
Comunque sì, sarebbe interessante sapere questo particolare, ma non è poi molto rilevante. Come tu hai già ben argomentato nel tuo commento precedente, non c'è assolutamente nessun nesso logico tra la causa Tamaro e il cosiddetto stratagemma Bruce (stratagemma che usa solo Luttazzi tra tutti i comici satirici del mondo, e solo lui dice che Bruce lo usava). E anche se ci fosse una logica, si tratterebbe comunque un'operazione immorale e illegale.
Firmato:
Il replicante di Paolo Burini

Fausto RivéR said...

Qualche commento fa consigliavo di non fidarsi troppo delle informazioni riguardanti Luttazzi su Wikipedia.
E infatti sulla pagina dedicata al programma Satyricon leggo:

"Satyricon segue l'esperienza di Barracuda con cui Luttazzi ha introdotto per la prima volta in Italia il genere televisivo del talk-show notturno inventato negli Stati Uniti d'America negli anni '50 da Steve Allen, poi sviluppato da Johnny Carson e che oggi ha fra i suoi epigoni maggiori David Letterman e Jay Leno. Di Letterman in particolare Satyricon riprende per parodiarle alcune forme (come la rubrica Conosci l'attualità), ma le battute sono di Luttazzi. Solo dopo il successo di Satyricon la Rai si rese conto delle potenzialità di questo genere e cominciò a trasmettere lo show di David Letterman su Rai Sat."

In 2 righe di informazioni ben 3 cazzate:
1) Satyricon riprenderebbe le rubriche del Letterman Show perché - improvvisamente - ne è la parodia.
2) Le battute sono di Luttazzi.
3) Secondo quello che c'è scritto, il Letterman Show viene trasmesso in Italia solo dopo il successo di Satyricon, quindi dopo il 2001.

Dalla pagina del Letterman Show (sempre su Wikipedia):

" Il David Letterman Show in Italia:
Nel luglio 1999, lo show di David Letterman fu visibile per la prima volta in Italia sul canale satellitare RaiSat Show, prodotto dalla Rai per Tele+ in versione sottotitolata in italiano. In seguito, con l'arrivo di Sky Italia nel 2003, il canale fu chiuso e lo show passò a RaiSat Extra, che lo ha trasmesso fino al 1º luglio 2009. A causa del mancato rinnovamento del contratto tra la Rai e il network CBS, a partire da quella data lo show è stato cancellato dai palinsesti.[7] I diritti sono stati quindi acquistati direttamente da Sky, la quale sta trasmettendo lo show sul nuovo canale dell'offerta Sky Uno a partire dall' 11 agosto 2009.[8]"

Strano: non sapevo che il 2001 venisse prima del '99.

Fausto RivéR said...

Mentre io e la mia compagna eravamo a letto a fare l'amore, lei, per farmi eccitare, inizia a sussurarmi all'orecchio battute di George Carlin. Sto per venire, quando improvvisamente il mio uccello, sentendo una delle citazioni, si ammoscia:

"If two people are in an elevator and one person farts, everyone knows who did it." (George Carlin)

Il mio pisello, sedicente segugio di vagine e plagi, ha subito stanato il plagio (lasciando così scappare la vagina).

"Se due persone sono a letto e una delle due scoreggia, tutte e due sanno chi è stato".
(Sesso con Luttazzi - 5 fatti poco noti sulle scoregge)

Finora 3 dei 5 fatti poco noti sulle scoregge sono quindi di Carlin.
Se ho capito bene ci sono anche nella prima edizione di Sesso con Luttazzi del '94 ... questo demolisce su tutti i fronti le giustificazioni di Luttazzi.
"MISSION ACCOMPLISHED".

Ntoskrnl said...

Allora, aggiunta la battuta segnalata da Fausto. Aggiunta la prima segnalata da Filippo, la seconda hai fatto bene a segnalarla, ma essendo in tutt'altro contesto non può definirsi un plagio, anche se sappiamo da dove l'ha presa.

Ho inoltre aggiunto 6 battute mandatemi da H J. Due di queste provengono da: Carlin, 1997, Brain Droppings. E a questo proposito faccio notare che oltre ai libri di Carlin ce ne sono svariati altri che si dovrebbero controllare. Sicuramente Dangerfield e forse anche Schimmel.

Ntoskrnl said...

Voglio segnalare il video che un utente ha creato e linkato nell'altro thread (quello sulle battute copiate):

"Il Meglio [NON è] di Daniele Luttazzi"
http://www.megaupload.com/?d=QTBDQ59O

Il video è veramente ben fatto. Un lavoro davvero encomiabile che in 40 minuti riassume tutta questa vicenda e fa capire, seppure nell'ovvia impossibilità di mostrarle tutte, l'entità delle battute plagiate.

Armando said...

Su Facebook accadono cose.

La pagina "Vogliamo Luttazzi in Rai" (http://www.facebook.com/#!/pages/VOGLIAMO-LUTTAZZI-IN-RAI/105572919473260?ref=ts) ha censurato due volte il video "Il Meglio [NON è] di Daniele Luttazzi" (OTTIMO!).

Credo che commentare la censura da parte di una pagina dedicata a Luttazzi (censurato che si batte contro la censura) sia alquanto superfluo.

NERO said...

Ottimo il video! Due cose ( dato che uso il pc come abat-jour, io non ne sono in grado) 1-Se fosse anche su megavideo potremmo farlo circolare molto più velocemente.
2- Se qualcuno riesce a dividerlo in due o tre parti, si potrebbe postare su facebook.

Ntoskrnl said...

hahahahahahahaaha!

Il video era stato caricato su youtube (non da me, s'intende) e dopo 2 giorni noto:

This video is no longer available due to a copyright claim by krassner entertainment srl.

Luttazzi l'ha già fatto rimuovere. Che poveraccio. Manco si rende conto che è una battaglia persa in partenza, la voce si diffonderà sempre di più, è solo una questione di tempi. Io non ho mai fatto nulla per diffonderla, ma se alcune persone (bastano 2 o 3) si prendono la briga di farlo seriamente, non c'è niente da fare. E' penoso perché ignora i meccanismi molto semplici della rete e si riduce a tappare le varie falle d'acqua che via via sempre più numerose di aprono nella barca che va a fondo come Duffy Duck.

Tra l'altro, non ho avuto tempo questi giorni, ma c'erano due commenti che van fatti sull'ottimo video realizzato dall'utente anonimo.

Primo: è molto bello, perché evidenzia quanto sia terribilmente scarso Luttazzi rispetto agli originali. Alcune battute le uccide proprio. Senza contare i suoi continui "HMMM (tipo OK?!) - OK? OK! - PEERFETTO - OH ANDIAMO SU" che infila ogni due parole. Questo per chi magari si divertiva a sostenere che le dicesse meglio. Mio padre che quando racconta una battuta dice prima la fine e poi l'inizio le avrebbe recitate meglio. Per dire.

Secondo: da notare come il cugino "Ted" nel pezzo di Izzard diventi la suocera "Sofocle". Proprio della serie: "ok, non posso utilizzare il nome inglese, ficchiamoci uno greco, così son pure intellettuale. Badalì come son geniale". Difatti, propongo di apostrofare Luttazzi coll'epiteto "THE GENIUS" nell'accezione di Woody Allen (sì, anche quella è plagiata, lo so).

Fra poco aggiungerò una nuova carrellata di battute plagiate. Son almeno dieci, se ben ricordo.

Sback said...

Eccoci! Ci siamo! Krassner ha segnalato l'infrazione di copyright! Vediamo che succede... :D

Luttazzi copia said...

W LA CENSURA!

"LA LIBERTA' DI PAROLA NON SERVE A NIENTE SE NON E' GARANTITA ANCHE LA VOSTRA LIBERTA' DI ASCOLTARLA QUESTA PAROLA. LA CENSURA LE CANCELLA ENTRAMBE LE NOSTRE LIBERTA'... SONO DUE PICCIONI CON UNA FAVA. ...PERò DEVONO GIUSTIFICARE LA CENSURA PERCHé NESSUN CENSORE DICE MAI 'IO CENSURO' ANZI OGNI CENSORE COMINCIA DICENDO 'IO SONO CONTRO LA CENSURA MA...' QUELLO è UN CENSORE!"
(DANIELE LUTTAZZI - Decameron a teatro).

Avevo già specificato anche nelle info su YouTube che il video è in regola con la legge italiana sul copyright in quanto lavoro di inchiesta. Quindi questo è un chiaro atto di censura.
Sei contro la censura MA... vero Daniele?

www.youtube.com/LuttazziCOPIA
www.facebook.com/LuttazziCOPIA

Sback said...

Ottimo lavoro coi torrent! su google è pieno di link!

Ntoskrnl said...

Ho pubblicato le battute mandatemi da H J, per lo più di George Carlin.

Ho anche aggiunto quelle di Filippo, a parte l'ultima, che non è, come egli stesso ha specificato, un plagio.

Paolo Burini said...

Il video è stato censurato anche su Megavideo! Sempre più scandaloso, Daniele Krassner.

buongiorgio said...

Ciao,
ho visto il video fatto molto bene, complimenti. Comunque, riguardo a questa Krassner ho fatto un po' di ricerche e il nome salta sempre fuori legato a Luttazzi. Per avere la certezza matematica bisognerebbe fare una visura su registroimprese.it non è molto costosa, ma a questo punto mi sembra superflua. La cosa paradossale che è saltata fuori dalle mie ricerche, invece, è che Paul Krassner è un autore satirico! E secondo quanto dicono qui http://www.rerosso.it/comedysubs/phpBB3/viewtopic.php?f=7&t=41&start=10 Luttazzi ha copiato (ops, intendevo dire citato) anche battute sue! Ma del suo repertorio quante sono le battute originali??? Il 10% o meno?

Ntoskrnl said...

Sì, se n'era già parlato di Paul Krassner. Non è molto sorprendente che la Krassner sia Luttazzi e non avrei approfondito la questione se dopo l'ennesima censura praticata dalla Krassner non ci fosse stata gente a chiedersi "ma Luttazzi lo sapeva?". Quindi, ho semplicemente fatto un whois al sito ufficiale. Se il sito ufficiale l'ha registrato Daniele Fabbri, di chi vuoi che sia la Krassner... =)

Ntoskrnl said...

Un utente mi ha segnalato che sta caricando il video su Luttazzi qua:

http://v.youku.com/v_show/id_XMTczOTM2NjQw.html

Una specie di youtube cinese. Lo streaming è un'ottima idea, ma resto dell'idea che il torrent sia fondamentale per assicurare la reperibilità del video.

Inoltre H J mi ha mandato i seguenti plagi che mi appresto ad aggiungere al database:

I wrote a few children's books... not on purpose (Steven Wright)
-> Capolavori, pag. 93

da Emo (2001)
(Luttazzi does the same joke about Berlin)
It's great to be here in Pasadena. I've never seen so many coffe shops in my entire life and so little reason to stay awake.
-> La castrazione e altri metodi per prevenire l'acne, pag. 127

da Emo (2001)
We almost didn't have a second date 'cause the first date I didn't open the car door for her... you know, instead I swam up to the surface. You know... women.
-> La castrazione e altri metodi per prevenire l'acne, pag. 129

da Emo
"I wanna see your parents"
"I'll need a bigger shovel"
-> La castrazione e altri metodi per prevenire l'acne, pag. 129

(Carlin, Napalm & Silly Putty, 2001, pag. 140) (same joke about Enrico Mentana)
If you listen to his voice carefully without looking at the screen, Ted Koppel sounds like he's taking a shit
-> Benvenuti in Italia, pag. 40

(Carlin, Napalm & Silly Putty, 2001, pag. 261) (The person who wonders is Berlusconi after the 9/11 attack)
When a plane crashes, and a lot of people die, I always wonder what happens to their frequent flier miles
-> Benvenuti in Italia, pag. 17

(Parental Advisory, 1990, track 4)
[Real maniacs] Like a guy who gets a big tatoo on his chest of Liza Minelli taking a shit. You know? Then he tells you that if he wriggles in a certain way it looks like she's wipin' her ass.
-> Satyricon, pag. 91

Paolo Burini said...

Nuovo plagio ai danni di Dave Attell scoperto dall'utente Facebook 'Luttazzi Copia':

Stavo leggendo qualche battuta di comici americani, clicco su Dave Attell e tra le 4 battute citate becco questa: "You know, men and women are a lot alike in certain situations. Like when they're both on fire - they're exactly alike." (Dave Attell).
Ennesimo plagio sgamato al volo. Il caro Luttazzi a quanto pare ha preso di tutto.
La battuta è proprio all'inizio dello skatch "Il Cameriere Smemorato" copiato pari pari dal corto di Steve Martin nominato all'oscar "The Absent-Minded Waiter" (http://www.youtube.com/watch?v=tgOjxGjCtDM) inserito anche nel video-inchiesta. In pratica l'unica battuta (tra l'altro nulla di eccezionale e puntualmente rovinata da Luttazzi) dello skatch che poteva essere originale è comunque un plagio. Un plagio nel plagio.
A quanto pare è peggio di quanto potessimo immaginare.

Paolo Burini said...

I was walking down fifth avenue today and I found a wallet, and I was gonna keep it, rather than return it, but I thought: well, if I lost a hundred and fifty dollars, how would I feel? And I realized I would want to be taught a lesson.
- Emo Philips -

Barracuda, pag 181.

Paolo Burini said...

You know that feeling when you're just falling asleep and you feel like you're falling and you wake up? I feel like that all the time.
- Steven Wright -

Capolavori, pag 107.

Paolo Burini said...

Di questa sono sicuro:
Some things are the same wherever you go. Like, if it feels like more than two fingers, it's probably a dick.
- Dave Attell -

Queste due mi danno il solito effetto 'Luttazzi déjà vu':
She was drunk so I took her back to my place and we did it doggy style, not because we planned it that way, but that's just how she passed out.
- Dave Attell -

Some people are against porno movies. And I say hey, Ohio, Kentucky, and Iran: I say, hey - whatever a man, and a woman, and another woman with a penis and a midget do to a donkey, that's their garsh-darn business.
- Dave Attell -

Paolo Burini said...

When you go to a restaurant on the weekends and it's busy they start a waiting list. They start calling out names, they say "Dufrane, party of two. Dufrane, party of two." And if no one answers they'll say their name again. "Dufrane, party of two, Dufrane, party of two." But then if no one answers they'll just go right on to the next name. "Bush, party of three." Yeah, but what happened to the Dufranes? No one seems to give a shit. Who can eat at a time like this? People are missing. You fuckers are selfish.
- Mitch Hedberg -
I giardini dell'epistassi, pag 50.

What should you do if you see an endangered animal eating an endangered plant?
- Steven Wright -
I giardini dell'epistassi, pag 57.

Bears can be mean, but frogs are always cool. Never has there been a frog hopping toward me, and I thought: "Man, here comes that frog... I'd better play dead."
- Mitch Hedberg -
I giardini dell'epistassi, pag 80.

Whenever I pick up hitchikers, I like to wait a few minutes before I say anything to them. Then I say: "Put on your seat belt. I want to try something. I saw it once in a cartoon, but I think I can do it."
- Steven Wright -
I giardini dell'epistassi, pag 80.

You know what’s a fun thing to do there? Pack up and get the fuck outa there.
- Dave Attell -
I giardini dell'epistassi, pag 83.

And soon we might have a woman President. Instead of declaring war, she’d declare a silent treatment. “Listen, everybody, we’re not talking to Iraq for a week. They know what they’ve done.”
- Ted Alexandro -

Ntoskrnl said...

Aggiunte tutte le battute che hai segnalato Paolo, tranne quelle di cui eri insicuro, che ho messo, insieme ad altre, in una lista di battute da confermare. Ora sottopongo questa lista ad H J, forse lui si ricorda.

Paolo Burini said...

Altro déjà vu:
If you take off your pants and her first reaction is: "Oh, look at it! Like a little baby Jesus." Time to buy a porche.
- Dave Attell -
Inoltre, nel libro I giardini dell'epistassi ho trovato plagi ai danni di Eddie Izzard nelle pagine 31, 32, 40, 70, 75, 76. Al momento non ho trovato i testi originali, non essendo Izzard un battutista dispone di meno quotes su Internet. Dovrei riguardarmi i suoi show e trascrivere a orecchio...

Luttazzi copia said...

CONFERMO QUESTA:
If you take off your pants and her first reaction is:
"Oh, look at it! Like a little baby Jesus." Time to buy a porche.
- Dave Attell -

Se cel'hai piccolo la reazione diventa: [giocandoci come si fa con un bambimo]
"Ooooh... cucci cucci cù...". E' ora di comprarsi una porche.
- DL, Satyricon a teatro (1h40m50s)


Anche quella di Ted Alexandro sulle donne e l'Iraq è in Satyricon a teatro (all'interno del pezzo sulle religioni maschiliste).

Se le donne governassero la Terra le cose andrebbero molto meglio.
Se le donne dominassero il mondo le cose sarebbero molto più semplici:
"Allora ragazze, d'accordo eh? Da domani con l'Afghanistan non ci parliamo più! Ok? Ok?"
- DL, Satyricon a teatro (1h03m10s)


Per quanto riguarda Eddie Izzard si può far riverimento alle trascrizioni su questo sito:

http://www.auntiemomo.com/cakeordeath/circletranscript.html

(Questo link è la trascrizione di Circle. Per gli altri spettacoli: FAN STAFF -> FUN STAFF -> Transcripts).

Accaggei said...

Calma, non facciamoci prendere dalla sindrome di al lupo al lupo.
La guerra in Iraq di cui parla Alexandro è successiva a quella in Afghanistan.
Alla fine arriviamo alla verità. ma con juicio.

Paolo Burini said...

@ Accaggei:
Giusto, mi ero dimenticato di risponderti su Ted Alexandro nell'e-mail che ti ho inviato oggi. Non lo so per certo, ma è probabile che Alexandro abbia detto quella battuta anche anni prima. Ad esempio, lo ha fatto con la battuta sugli addominali di Gesù.
Come ho detto in un altro commento: mi sembra che la giustificazione "Forse Luttazzi l'ha detta prima" abbia storicamente fallito. Ad oggi non è mai stato rilevato un plagio di un comico straniero ai danni di Luttazzi. Si, lui ha sostenuto che Seinfeld gli avesse rubato una battuta, ma come sappiamo questa si è rivelata una delle sue solite balle colossali.
Per la cronaca, la battuta era:
Dogs are the leaders of the planet. If you see two life forms, one of them's making a poop, the other one's carrying it for him, who would you assume is in charge?
- Jerry Seinfeld, pag. 144 del libro 'SeinLanguage' (1993) -

Ntoskrnl said...

Mi appresto a aggiungere le seguenti battute. Se ne ho saltata qualcuna, fatemelo sapere.

Le prime due le scovai io mesi fa, ma solo adesso le aggiungo perché me le ha confermate H J. Poi ci son quelle appena segnalate qui e le ultime di Carlin me le ha mandate H J.

-------------------------

Rodney Dangerfield
What a childhood I had. My mother never breast-fed me. She said she liked me as a friend.
Benvenuti in Italia, p.31 (differenze: 'liked' diventa 'pensava a me più")

Demetri Martin
I used to play sports. Then I realized you can buy trophies. Now I’m good at everything.
Satyricon, p.89 (differenze: "due o tre sport"; "everything" diventa "un sacco di sport")

She was drunk so I took her back to my place and we did it doggy style, not because we planned it that way, but that's just how she passed out.
- Dave Attell -
La castrazione, p.47

If you take off your pants and her first reaction is:
"Oh, look at it! Like a little baby Jesus." Time to buy a porche.
- Dave Attell -
- DL, Satyricon a teatro (1h40m50s)

CARLIN

It's way beyond ironic that a place called the Holy Land is the location of the fiercest, most deeply felt hatred in the world. And it makes for wonderful theater. (Brain Droppings, 214)
(Satyricon, 39)

When you look at some of Picasso's paintings, it makes you wonder what kind of women he visualized when he masturbated (Brain droppings 205)
(Barracuda 21)

4. [about Sunday school] They really didn't have any answer. They'd fall back on Well, it's a mystery. Oh thank you, father! A mystery, of course, what's he talking about? A mystery! (Class Clown, track 4)
(Castrazione, 73)

5. During pregnancy, my mother carried me very low. Indeed, for the last six weeks, my feet were sticking out. She was the only woman in the neighborhood who had maternity shoes. But she told me I was a big help when it came to climbing stairs. (Brain Droppings)
(Barracuda 22)

Sback said...

http://www.giornalettismo.com/archives/64034/luttazzi-copia-sincazza/

Paolo Burini said...

Reporter: “Mr Gandhi, what do you think of Western Civilization?”
Mahatma Gandhi: “I think it would be a good idea.”
(Tabloid, pag 88)

Luttazzi copia said...

http://www.youtube.com/watch?v=nyExVZrGdyI
...Detto da lui poi.

Guido Vitiello mi ha segnalato una battuta copiata da Luttazzi tra le "101 frasi da evitare quando si vuole rimorchiare una ragazza". La battuta è la numero 37. "Ho 37 anni, sono disoccupato e vivo ancora con i miei genitori". In un episodio di Seinfeld ("Opposite"), George per rimorchiare una ragazza le dice:"My name is George, I'm unemployed, and I live with my parents"
(http://www.youtube.com/watch?v=3YERKjxQqqI)

Ovviamente quella di Ghandi e questa di Seinfeld non sarebbero cosa grave se non si trattasse di Luttazzi - che proprio da Seinfeld ha già rubato.


Vi segnalo anche il Trailer de "Il Meglio [NON è] di Daniele Luttazzi":
http://www.youtube.com/watch?v=hE5xmSBfjeg
Questo non può censurarlo! (In realtà non poteva censurare nemmeno gli altri ma qui non c'è materiale suo).

Luttazzi copia said...

Un utente YouTube mi ha inviato questo messaggio:

" Ciao volevo segnalare un possibile plagio. In "Taboid" Luttazzi fa la battuta del dottore che risponde "Ha già pisciato abbastanza" all'anziano che non riesce più a urinare. Se non sbaglio quella battuta si può vedere e sentire nel film "L'ospedale più pazzo del mondo" di Garry Marshall, del 1982. Non so se si tratta di un vero plagio in quanto la battuta in questione, dopo l'uscita del film, sembra essere diventata ormai una barzelletta anche alquanto sputtanata. Tenendo conto che Tabloid è del 1997, non so se si possa parlare di plagio o semplice e rozzo riciclaggio. Ciao. "

Luttazzi copia said...

INCREDIBILE!
SU YOUTUBE è STATO RIMOSSO ADDIRITTURA IL TRAILER DEL VIDEO, che non conteneva materiale di Luttazzi coperto da copyright (era stato montato così a posta per evitarne la cancellazione).

Non mi è arrivato nessun messaggio che mi avvisasse della cosa. In ogni caso se guardo tra i miei video, cliccando sul promo cancellato, posso leggere questa cosa fanstastica:

Messaggi di errore comuni:
DIFFAMAZIONE

Se visualizzi il messaggio "Rifiutato (diffamazione)" accanto a uno dei tuoi video caricati, significa che il video è stato rimosso da YouTube a seguito di un reclamo di diffamazione inviato da una terza parte. Un'email con ulteriori dettagli [CHE NON MI è ARRIVATA, ndr] è stata inviata all'indirizzo email associato al tuo account YouTube. Per ulteriori informazioni, consulta le nostre Norme della community.

Vaz said...

http://www.giornalettismo.com/archives/64034/luttazzi-copia-sincazza/#comment-57540

Non sarà mica lo stesso "Paolo" che era passato anche da queste parti? ;)

Paolo Burini said...

But Mars…… It came to visit us. Mars the red planet. It came so close to the earth and if stood out on top of your house with an extended car aerial, and you had a frog on the end of it who had a long tongue who had a stick insect on the end of that and the stick insect was holding one of those tape measures you had, when you would click it off, and you used as a sword, when you were a kid and it kept going poomf, and you and it would go poomf. And you could make it a certain size, and poomf, and if you had all that and you waggled it around, You could almost touch mars, If you were mad!
- Eddie Izzard -
I Giardini dell'epistassi, pag 31

And then, of course, Leonardo da Vinci, who did the Mona Lisa with the enigmatic smile, which is glum in fact, isn't it? That's glum! Enigmatic's just a big word that's all glum. She's glum, she's… And they X-rayed the painting and there's different earlier versions underneath it. The first version of the Mona Lisa was much more (mimes very big smile). Happy Lisa! The second one was (mimes sexy look) Sexy Lisa! And the last one was Moaner Lisa, "You fucking finished? Have you fucking finished? Fucking - I've been here 15 fucking years…"
But he did other paintings, like he did that guy in the bowler hat with an apple in the face, that's his. And the one of lilies which is all blurry, that blurry lily one. And he did a couple of Pissaros, one or two Lautreqs.
And he also made weapons of war, and pictures of anatomy. And he invented a helicopter that did not work. And so did I! Yeah, did not work! I accept your applause for my crap invention. For it had a lawnmower engine, it was made out of wood and string, and it went under water. My helicopter went under water… on paper. But then the paper would get wet and, you know, a helicopter that just exists on paper - it needs to fly in the air. And I'm trying to make this work as a joke… and it won't.
- Eddie Izzard -
I Giardini dell'epistassi, pag 32

When British people go there (in Holland), they just go mad, and go, “Fucking ‘ell!” (mimes shooting up, smoking and going generally bonkers)
“How long have you been here, man?”
“A minute!”
- Eddie Izzard -
I Giardini dell'epistassi, pag 40

Babies taste of chicken! Cannibals say that human flesh tastes of chicken, so babies must taste of chicken. And chicken tastes of humans.
- Eddie Izzard -
I Giardini dell'epistassi, pag 70

In Holland, they speak four languages, and a lot of them are “quatrilingual” – they speak Dutch, German, French and English. And they smoke dope as well! How do they have time?
- Eddie Izzard -
I Giardini dell'epistassi, pag 75

BadBob said...

A parte alcune imprecisioni (alcune linee di Woody Allen attribuite a questo o quell'altro comico posteriore alla loro pubblicazione) devo ammettere che un filo di disagio si è insinuato strisciando dentro di me nel confrontare le battute. Certamente Allen stesso si è spesso ispirato a Groucho, soprattutto nello stile, il linguaggio. Ma qui si parla di intere linee plagiate con copia-incolla. In musica si cita spesso (a proposito, nel sistema temperato le note in un'ottava sono 12 non 7, per piacere finitela con questa reiterata, irritante fesseria), ma non si percepiscono diritti d'autore per eseguire standard. La regola recita "oltre otto note uguali in sequenza è plagio" lascia spazio per piccoli sotterfugi, ma è sostanzialmente un paletto nelle melodie. In tutto il resto, arrangiamenti, sound idee di base e persino look e voce dei burattini semestrali messi lì dalle major, come ben possiamo notare (soprattutto in Italia, ahimè) il clone è la regola, l'originale è l'eccezione. Ciò che ingenera imbarazzo è la sparata sul plagio, l'ideologia, più che il plagio stesso. Quella davvero mi ha infastidito. Sarebbe come sentire Zucchero lamentare che qualcuno gli ha copiato una canzone, quando lui non fa altro da decenni con pezzi tralaltro famosissimi (ha addirittura avuto l'impudenza di tradurre "Sitting on the Dock of the Bay", il più grande successo ed arrogarselo).
In sintesi due punti chiave:

1) tantissimi copiano bassamente inquinando di fatto radio, canali televisivi, l'etere insomma (che è roba nostra) con prodotti clone semestrali usa e getta generalmente pessime copie degli originali. Orribile, ma non si ergono a difensori del diritto d'autore;

2) ispirarsi non è un copia-incolla, prevede digestione completa, un intero percorso nel corpo, per assimilare vitamine e proteine; il materiale non rielaborato è scarto, sterco per intenderci.
Ammetto che il confine può talvolta essere sottile, ma nei casi citati più che una caccia al tesoro io continuo a sentire odore di sterco.
"Caccia al tesoro" e "concorso per aspiranti comici satirici" poi hanno lo stesso tintinnio di Scajola quando dice che non ha idea di chi gli ha comprato la casa: una sensazione di qualcosa che preme da dietro come per entrare...
Carlo Verdone chiede ai coatti romani che chiama ai provini di inventare battute che poi scrive e inserisce nei suoi film. Ovviamente la gran parte di quelle battute sono semplicemente rubate, i provini sono un ottimo pretesto per avere materiale gratis.
Pare proprio che Luttazzi si sia trasformato in un chiagni-e-fotti...
Over and out.

BadBob

ivan said...

Ragazzi, non se può essere utile alla causa, ma nella battuta di Schimmel:
"my wife was pregnant and in the first 6-7 months she didn't want to have sex..[...]..believe me or not my dick has really poor vision, actually is LEGALLY blind!"
luttazzi traduce il termine "legally" con "legalmente"! Ridicolo, legally nell'accezione in cui viene usata comunemente in inglese andrebbe tradotto con "del tutto, realmente, completamente".
Infatti cosa diavolo dovrebbe significare "il mio pene è legalmente cieco"?
Insomma, neanche a tradurre come si deve....

kheimon said...

@ivan: devo dissentire, la traduzione almeno è corretta. Legalmente cieco è un'espressione valida in italiano. Si definisce "legalmente cieco" chi ha il glaucoma oltre un certo stadio, o ha certe malattie genetiche o semplicemente ha una vista sotto i tot-decimi (non so quanto). È una condizione giuridica.
In inglese vale lo stesso.

ivan said...

@kheimon: mmh...tecnicamente è vero, però si sente spesso usare l'avverbio "legally" inserito in contesti (basta fare qualche ricerca con G.) che noi in italiano esprimeremmo in modo totalmente differente. Comunque non voglio andare troppo OT, fermiamoci qui. Tecnicamente hai ragione, quindi mollo il colpo.

Zoroastro4 said...

"Grazie marcus. Purtroppo, stai pur certo che il progetto palestra non è stato un caso e ora come tu l'hai definito ha un "serbatoio" dal quale attingere legalmente."

Anch'io avevo avuto questa intuizione, nel luglio del 2009. Gli avevo scritto per chiedergli una cosa (non sulla Palestra), e lui mi aveva risposto che stava scrivendo un nuovo libro. Allora, dato che ero rimasto piccato dalle sue risposte, gli mandai anch'io una battuta per la Palestra, solo che la mia non fu pubblicata, probabilmente perchè non ho la tecnica per renderla divertente, però penso che se anche fosse stata ottima, Luttazzi non l'avrebbe gradita lo stesso, dato che era una presa in giro profetica. Eccola:

<<Luttazzi, a corto di idee per il suo nuovo libro, ha improvvisamente
un lampo di genio: aprire una palestra di battute sul suo sito.
“Mandatemi le vostre battute, coglioni.”
>>

A me fa ridere, ed è quello che conta.
link

Paolo Burini said...

Here’s a travel tip: never, ever pack when you’re high. You get there, you open your bag, nothing matches. For the whole trip, all you have to wear is a Hawaiian shirt, an oven mitt, and a lava lamp. The rest of the bag is full of cookie dough and Hot Wheels trucks.
- Dave Attell, Skanks For The Memories -

Mai fare le valigie quando siete fumati. All'arrivo ci trovate solo due t-shirt e un bong.
- Daniele Luttazzi, I giardini dell'epistassi pag 75 -

Non un plagio letterale, ma un "so cosa hai fatto".

Paolo Burini said...

Ever whisper sweet nothings to your girl to cover a fart?
- Dave Attell, Captain Miserable -

Come faccio a sopportare Alfano? Me lo immagino mentre dice a sua moglie in un orecchio "Ti amo" per coprire una scoreggia.
- Daniele Luttazzi, Decameron (DVD) -

Ntoskrnl said...

Grazie Paolo. Aggiungo al repository.

Paolo Burini said...

I don't know if you saw the picture of Lindsay Lohan passed out with her mouth open, daring us to photoshop our own penises in there.
- Dave Attell, Captain Miserable -

I giornali pubblicano sempre quella foto di Mara Carfagna in parlamento che sta con gli occhioni spalancati e la boccuccia socchiusa. Con la boccuccia che ti invita quasi a disegnarci un cazzo col photoshop.
- Daniele Luttazzi, Decameron (DVD) -

Accaggei said...

Quella segnalata da Paolo qui sopra era una delle migliori de La Guerra Civile Fredda. Qualcos'altro:

1.From Attell's "Skanks for the Memories"

"What do you think is the most abused drug?
Aspirin. you know why? cuz it works. It does everything-headaches, arthritis...
I think on the bottle of aspirin they just put what Aspirin won't do.
'Aspirin will not bring a hooker back to life. So stop takin it.'
Roll her up in the carpet!”

L'aspirina è la medicina più venduta nel mondo. Perché funziona. Fa tutto. Abbassa la febbre, toglie il mal di testa, cura i reumatismi, rende fluido il sangue. Dovrebbero scrivere quello che non fa. Ad esempio un'aspirina non riporta in vita una prostitituta morta. Non prendete un'aspirina se è questo il problema. Arrotolate la donna in un tappeto. Quello che voglio dire è: vorrei avere una famiglia. (BMCM 286-7)

2. M. Hedberg (già segnalato, ma il pezzo copiato è più grosso) When you go to a restaurant on the weekends and it's busy they start a waiting list. They start calling out names, they say "Dufrane, party of two. Dufrane, party of two." And if no one answers they'll say their name again. "Dufresne, party of two, Dufresne, party of two." But then if no one answers they'll just go right on to the next name. "Bush, party of three." Yeah, but what happened to the Dufresnes? No one seems to give a fuck. Who can eat at a time like this - people are missing. You fuckers are selfish... the Dufresnes are in someone's trunk right now, with duct tape over their mouths. And they're hungry! That's a double whammy. We need help. Bush, search party of three! You can eat when you find the Dufresnes.

Cena in un ristorante. Bisogna prenotare. Non mi piacciono i ristoranti dove bisogna prenotare. Il maitre chiama i nomi sulla lista d'attesa: “Schianchi per due! Schianchi per due!”. Se non c'è nessuno che risponde, il maitre passa alla prenotazione successiva. “Mocci, quattro persono.” Sì, ma cos'è successo agli Schianchi? Non importa a nessuno. Gli schianchi sono scomparsi. Come puoi mangiare in un momento simile? Siete egoisti.
Gli Schianchi ormai siono nel bagagliaio di qualche automobile con un cerotto sulla bocca. E hanno fame. Mocci, siete in quattro, andateli a cercare. Mangerete quando avrete trovato gli Schianchi. (Giardini, 51)

3. I had my palm read. I wrote something on it first to see if she would read that too. (Hedberg)

Una volta mi sono fatto leggere la mano da una medium. Prima però ci ho scritto sopra qualcosa per vedere se leggeva anche quello. (BMCM, p.95)


4. This is what my friend said to me; he said, "Guess what I like? Mashed potatoes." It's like,"Dude. you gotta give me time to guess.” (Hedberg)

Poi mi fa: - Sai cosa mi piace cucinare? Il purè di patate. -
E io: - Ehi, dammi il tempo di indovinare. - (BMCM, p.93)

5. (parzialmente diversa) Mitch Hedberg's CC Special: I think Visine is only used by potheads. Who else buy Visine? I buy Visine I don't wanna people to know that I have been swimming.

Il collirio è stato creato per chi fuma marijuana. - Devo comprarmi del collirio.
Non voglio che la gente pensi che sono stato in piscina. - (BMCM)

6. I'm glad hussein is gone, but the Joker is not the Riddler (Maher's Victory begins at home)

in uno sketch recente, la prova che
un albergo milanese è controllato da Al Qaeda consisteva nella foto di Saddam Hussein trovata in una stanza. Ma Saddam non è Osama! Il dottor Octopus non è Goblin! (BMCM)

Accaggei said...
This comment has been removed by the author.
Accaggei said...
This comment has been removed by the author.
Ntoskrnl said...

Aggiunte.
La verità è che secondo me è solo la punta dell'iceberg. Sfogliando, per la prima volta in anni, un libro di Luttazzi ho notato che l'80% delle battute contiene riferimenti sospetti agli USA.
Non si potranno mai rintracciare le battute pescate nei late night show.

lorenzo said...

Il bello di tutta questa storia è che mi ha fatto scoprire gli originali... Che sono alla lunga migliori di Luttazzi. Grazie

«Oldest ‹Older   401 – 477 of 477   Newer› Newest»